Governo: Lavoro e Sviluppo economico, chi sono i sottosegretari

69

Roma, 13 giu. (Labitalia) – Sono Claudio Cominardi e Claudio Durigon i nuovi sottosegretari al Lavoro e politiche sociali. Cominardi, 37 anni, bergamasco (è nato a Calcinate), un diploma di tecnico gestione aziendale indirizzo informatico, vive a Palazzolo Sull’Oglio, in provincia di Brescia, e lavora da quasi vent’anni come disegnatore-programmatore-attrezzista nel settore metalmeccanico/chimico plastico delle Pmi. Eletto portavoce M5S alla Camera dei deputati nel 2013, è stato membro nella scorsa legislatura della XI commissione Lavoro Pubblico e Privato e della Commissione d’Inchiesta sulla morte di Aldo Moro.

Insieme alla collega Tiziana Ciprini, ha elaborato il progetto del M5S ‘Lavoro 2025’, uno studio previsionale su come evolverà il lavoro nei prossimi anni, condotto in collaborazione con il sociologo del lavoro Domenico De Masi sulla base del metodo Delphi. Cominardi ha più volte ribadito che la disoccupazione si sconfigge investendo in settori strategici quali l’efficientamento e la riqualificazione energetica, le bonifiche, il dissesto idrogeologico, i trasporti pubblici e in particolare il settore ferroviario.

Claudio Durigon, 47 anni, deputato della Lega, nato a Latina, è il nuovo sottosegretario al Lavoro del governo Conte. Durigon è stato per anni vicesegretario generale del sindacato Ugl e da alcuni mesi è responsabile nazionale delle politiche del lavoro per la Lega. Fa attualmente parte del Consiglio di indirizzo e vigilanza (Civ) dell’Inps.

Dario Galli (Lega), 61 anni, di Tradate, è stato designato sottosegretario Mise al fianco di Luigi Di Maio. Più volte deputato, a partire dal 1997, nel 2008 è stato eletto presidente della Provincia di Varese. Nel 2011 l’allora ministro dell’Economia e delle Finanze Giulio Tremonti lo nomina nuovo consigliere d’amministrazione del gruppo Finmeccanica. Il 25 giugno 2017 viene rieletto, al turno di ballottaggio contro il sindaco uscente Laura Fiorina Cavalotti, sindaco della città di Tradate. Alle ultime elezioni politiche italiane è stato eletto nel plurinominale Lombardia 2.

Andrea Cioffi, neosottosegretario al Mise, 56 anni, nato a Massa ma residente a Salerno, è un ingegnere civile e ha fatto il volontario con Emergency per la costruzione di un ospedale in Afghanistan e con un centro di cardio-chirurgia in Sudan. E’ al suo secondo mandato da senatore eletto nelle file dei Cinque Stelle. Davide Crippa, 39 anni di Novara, è il secondo sottosegretario al Mise. Ingegnere, alla seconda esperienza parlamentare nelle file dei 5 Stelle, si è occupato spesso di ambiente e energia.

Infine, Michele Geraci, anche lui sottosegretario Mise. Palermitano, 51 anni, economista e docente in tre università cinesi a Shanghai, Salvini in qualche occasione lo aveva indicato come un possibile premier. E’ un convinto fautore della flat tax e del reddito di cittadinanza, giudicati compatibili tra loro.