Governo, Martina a Napoli: Organizzeremo un’opposizione nei tempi e con i toni giusti

59
in foto Maurizio Martina vicesegretario del Pd

“Stiamo cercando di organizzare le nostre forze per costruire l’alternativa, lo dobbiamo fare nei tempi giusti, lo dobbiamo fare col tono giusto e con le parole giuste. Ci stiamo lavorando tutti. Credo che il messaggio fondamentale in queste ore sia di consapevolezza del lavoro che dobbiamo fare, di unità, di apertura e di ascolto”. Lo ha detto il segretario reggente del Pd, Maurizio Martina, parlando con i giornalisti a margine della visita oggi nel convento dei Sacri Cuori, nel quartiere napoletano di Secondigliano. Per Martina “l’alternativa si costruisce concretamente stanno nei luoghi del bisogno, del paese reale provando a costruire dal basso all’alternativa a queste politiche che peraltro rischiano di essere politiche di grande iniquità”.
“Quando prometti riforme fiscali a vantaggio dei più ricchi e che lasciano il ceto medio e le fasce più deboli della popolazione fuori da queste riforme – ha detto il segretario del Pd – stai facendo un’operazione profondamente iniqua. Su questo daremo battaglia”.
Martina ha parlato anche del nodo migranti. “Quello che fanno i nostri governi sul tema dell’immigrazione e della sicurezza non va smantellato” ha detto il segretario reggente del Pd. “Noi abbiamo dei dati inequivocabili che dicono del salto di qualità che il Paese ha fatto sulla questione dell’immigrazione”, ha aggiunto Martina dicendo che basta “guardare come si sono ridotti gli sbarchi. L’Italia non può fare passi indietro su questo”.