Governo, Tronchetti Provera a Napoli: Le scelte del Paese vanno rispettate

45
in foto Marco Tronchetti Provera

“Non entro nel merito delle parti politiche, vediamo tutti quello che sta succedendo. Dobbiamo trovare il modo di ricreare fiducia nel rispetto degli impegni per poi negoziare sapendo che siamo una controparte importante, ma vanno rispettate l’autonomia e le scelte del Paese”. Lo ha detto commentando l’attuale instabilità politica Marco Tronchetti Provera, presidente della Fondazione Pirelli, a Napoli per un convegno dedicato alla figura di Giovanni Pirelli nel centenario della sua nascita all’Istituto Italiano per gli studi storici. “Bisogna rendere – ha detto – questo periodo di incertezza molto breve, non si può stare a lungo in questa fase, perché possono sfuggire di mano dinamiche molto complesse. Il problema è che nessuno è in grado di dare una mano dall’esterno, né di contribuire in modo positivo se l’Italia non si governa da sola. Dobbiamo fare le nostre scelte rapidamente e la volontà dei cittadini italiani verrà rispettata”.
“Se si prestano i soldi a qualcuno si vuol essere certi che costui ripaghi. E chi ha ricevuto i soldi dovrà pagare di più quando un creditore ha la sensazione che non si sa se pagherà” ha detto ancora Tronchetti Provera. “Bisogna eliminare questa sensazione, creare un po’ di fiducia perché con la fiducia molte delle cose che vengono richieste si possono ottenere. Ma la prima cosa è non rompere il rapporto di fiducia che va mantenuto tra le diverse parti, poi ognuno deve far valere la sua posizione”.
Sulla crisi politica “serve un attimo di riflessione, perché da un lato ci sono impegni internazionali e situazioni che non governiamo noi e che vanno rispettate. Poi, rispettando gli impegni, si possono tutelare meglio anche gli interessi del paese. Non dobbiamo farci prendere dalle dinamiche che ci sfuggono di mano, ma mantenere l’equilibrio e lasciare che le istituzioni trovino il percorso”.