Graded a Connext Napoli bis: incontri B2B a Palazzo Partanna

50

Imprenditori, big player e start-up a Palazzo Partanna, sede di Unione Industriali Napoli, questa mattina e oggi pomeriggio, per la prima giornata di “Connext Napoli bis”, il proseguimento dell’iniziativa di marketplace territoriale promosso il 4 giugno alla Mostra d’Oltremare. 540 le imprese profilate e 300 i B2B, un numero quasi triplicato rispetto alla performance del 4 giugno, per una due giorni di partenariato industriale nata dalla volontà di valorizzare le eccellenze del territorio. Presenti per Graded gli ingegneri Michele Cecere e Davide Capuano, oltre all’amministratore delegato e “padrone di casa”, il presidente degli Industriali partenopei, Vito Grassi.
“Si rinnova l’impegno di Unione Industriali Napoli e Confindustria Campania nella creazione di momenti di dialogo orizzontali e verticali, che coinvolgano imprenditori, big player e start-up, creando un collettore di idee e progetti, una vetrina digitale e un luogo di networking e di business – dice Vito Grassi -. Un’iniziativa nata dalla consapevolezza che il tessuto imprenditoriale trova la propria linfa vitale nel confronto e nell’interazione tra le persone, prima ancora che tra le aziende. Dal coraggio di abbracciare le sfide dell’era digitale facendo rete”.

Connext Napoli è la prima manifestazione territoriale promossa da un’associazione del sistema dopo l’importante iniziativa nazionale Connext, organizzata da Confindustria lo scorso febbraio a Milano, e che conoscerà una seconda edizione – Connext 2020 – agli inizi del prossimo anno.

Nel frattempo, in considerazione del crescente interesse delle imprese del territorio (più di mille richieste di b2b pervenute), l’Unione Industriali Napoli ha in programma di promuovere una nuova iniziativa presso la propria sede entro la fine del 2019.

La cultura della digitalizzazione, della connessione, dell’impresa 4.0 sta progressivamente permeando il tessuto imprenditoriale napoletano. L’Unione Industriali, insieme all’intero sistema confindustriale territoriale regionale, sta dando impulso a questa evoluzione anche attraverso l’azione di Campania Digital Innovation Hub, organismo che ha la funzione prioritaria di facilitare il trasferimento di know how ‘Industria 4.0’, dal mondo accademico e della ricerca e dalle grandi aziende, fino alle piccole e medie imprese.

Connext Napoli può accelerare questo percorso. La partecipazione  è gratuita e dà diritto anche all’inserimento nel marketplace nazionale, accedendo a tutte le relative attività.