Graded al Business Forum di Dubai: lavori in corso per l’Expo 2020

44
in foto Vito Grassi

Graded verso l’Expo 2020. Infrastrutture, energia, ambiente, ma anche agroindustria e sviluppo di piani speciali nella sanità. La società guidata da Vito Grassi, presidente di Unione Industriali Napoli e Confindustria Campania, è una delle 147 imprese italiane presenti al Business Forum Italia-Emirati Arabi Uniti (ieri e oggi a Dubai), missione di sistema organizzata da Confindustria, Ice Agenzia e Abi, sotto l’egida dei ministeri degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dello Sviluppo Economico. A rappresentare l’azienda c’è Ludovica Landi, responsabile organizzativo e operativo di Graded.
Un’occasione importante per approfondire le opportunità di partenariato industriale, commerciale e di investimento per le imprese italiane in un Paese che riveste un ruolo primario nella regione, anche in vista dell’Esposizione Universale che si terrà a Dubai dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021. Evento al quale Graded sarà presente con la sua “Green Farm”, la fattoria ecologica capace di operare e autosostenersi sfruttando fonti energetiche rinnovabili come sole, vento e biomasse. Non solo un’intuizione avvenieristica, nata quattro anni fa da un’idea degli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale Augusto Righi di Fuorigrotta, ma un progetto che ha preso corpo dopo l’accordo, siglato lo scorso luglio, con il Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli. La fattoria ecologica verrà, infatti, realizzata in via sperimentale in un’azienda agricola di Castevolturno proprio in vista della presentazione all’Expo 2020 dove la Graded si presenterà con risultati concreti: le analisi dei dati ricavati dalle produzioni energetiche realizzate nell’azienda pilota di Castelvolturno.

Energia e innovazione saranno, tra l’altro, i temi centrali di quello che si preannuncia come un evento unico, per proporzioni, numero di paesi coinvolti e per gli ambiziosi obiettivi legati al tema scelto: “Connecting minds, creating the future”. Una connessione tra le menti per progettare insieme il futuro.