Graded, efficienza energetica napoletana per le strutture sanitarie di Catanzaro

120
in foto Vito Grassi

Know how napoletano per l’efficienza energetica delle strutture sanitarie calabresi: sull’ultimo numero del Bollettino d’Informazione dell’Ordine degli Ingegneri di Catanzaro il caso dell’impianto di trigenerazione in funzione presso il Policlinico dell’Università Magna Graecia e l’Azienda Ospedaliera Mater Domini.

Si tratta di un sistema tecnologico evoluto finalizzato all’autoproduzione contemporanea di energia elettrica, termica e frigorifera e realizzato con la formula del project financing dalla società di progetto MGE Servizi Energetici (di cui è capofila Graded), che si occupa anche della gestione dell’impianto H24 garantendo i fabbisogni energetici previsti. Un impianto che unisce tecnologia ed ecosostenibilità: la cogenerazione rappresenta, infatti, un’importante fonte di risparmio energetico e di salvaguardia ambientale che consente di ottenere contemporaneamente, da un unico combustibile, sia elettricità che calore utilizzando l’energia termica dei fumi di combustione che altrimenti andrebbero dispersi nell’ambiente.

Nel caso in questione, il vapore prodotto alimenta anche gruppi frigoriferi ad assorbimento per la produzione di acqua refrigerata a 7 gradi centrigradi, ad uso climatizzazione, completando il processo trigenerativo.