Graded, verifica “midterm” per gli studenti Digita: tecnologie 4.0 per il facility management

113
in foto Vito Grassi, ad di Graded (foto di Imagoeconomica)

Si è tenuta in modalità remota la seconda verifica Mid Term per i due studenti del quarto anno accademico della Digita Academy di San Giovanni a Teduccio impegnati dal mese di aprile sul nuovo project work in Graded, società napoletana del settore energia guidata da Vito Grassi. I due “digiters” Carla Cicala e Gianfranco Scafuro hanno raccontato in pochi minuti le sfide colte e superate: l’applicazione di tecnologie digitali nei processi core del facility management per una delle aziende clienti più importanti del settore Formazione. Alla presentazione hanno partecipato anche Ludovica Landi, Chief Operating Officer di Graded, e Gennaro Ardolino, Digital Innovation Specialist.

Il nuovo project work si chiama “Facility Automation Solutions for Smart Esco” e punta su Big Data, Data Analytics, Intelligenza Artificiale, IoT, blockchain e Realtà Aumentata.

Dopo aver innestato meccanismi di digitalizzazione nell’esercizio degli impianti fotovoltaici, nell’ottimizzazione degli ordini di acquisto e nella gestione del fabbisogno energetico di una azienda agricola sostenibile, quest’anno gli studenti si sono trovati ad affrontare una nuova sfida che punta a digitalizzare alcuni processi core del business Graded volti a fornire servizi di manutenzione innovativa, sostenibile ed intelligente applicati e testati direttamente su uno dei clienti chiave dell’azienda. Gli studenti hanno lavorato al nuovo progetto di concerto con un team che ha coinvolto ragazzi ex Digita impegnati oggi nella società di Grassi – alcuni in strutture chiave come il nuovo ufficio di Digital Innovation – e manager esperti sia di Graded che dell’impresa cliente. La presentazione finale del progetto si terrà come ogni anno in occasione del Graduation Day in Digita in programma a metà luglio.