Gragnano, Totò “rivive” nel murales di Jorit

38
in foto il murales di Jorit Agoch a Gragnano

E’ avvenuto ieri mattina il riconoscimento ufficiale del murales realizzato da Jorit, uno dei più importanti artisti internazionali di Street Art, che celebra Totò mentre mangia gli spaghetti nella famosissima scena di “Miseria e Nobiltà”. Ha presenziato all’evento, fortemente voluto dai giovani di Gragnano Hub, la nipote di Totò, Elena Alessandra Anticoli de Curtis, che si è detta commossa di un’iniziativa così importante che dimostra quanto Totò sia ancora amato e ben voluto dal suo popolo. “Quello che mi viene trasmesso ogni volta è l’amore che tutti hanno nei confronti di mio nonno, un amore sincero, un affetto vero e proprio verso colui che oltre ad essere stato un famoso attore, era un uomo, un uomo perbene che ha dato veramente tanto all’umanità intera”. Nel corso della mattinata è intervenuto anche Giuseppe Di Martino, Presidente del Consorzio “Gragnano Città della Pasta”, primo supporter di questa iniziativa di grande rivalutazione territoriale che ha rimarcato come “tra i compiti del Consorzio ci sia anche quello di promuovere e tutelare un prodotto, la Pasta, che è ormai patrimonio dell’umanità, eccellenza per l’Italia nel mondo”. Commentando l’opera di Jorit, insieme alla nipote di Totò, il Presidente Di Martino, che per lavoro gira di continua nei quattro angoli del mondo, ha sottolineato “come di fronte ad un piatto di spaghetti al pomodoro la gente sorride in qualsiasi parte del globo, lo fa anche di fronte alle immense opere di Totò che fanno sorridere tutti di sano cuore”. Gragnano Hub con la realizzazione di questo piccolo sogno ha voluto manifestare una chiara volontà di apertura verso il territorio, concretizzando anche la proposta di adottare Vico Zuccariello al fine di trasformarlo in un’inedita location per rappresentazioni teatrali, eventi culturali, mostre e concerti.