Grande bellezza nel cuore di Partenope, al via NapoliModaDesign

60
La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, con il nostro modo di vivere, con che cosa sta accadendo”, diceva Coco Chanel.

Ed ecco che cosa sta per accadere a Napoli.

Nasce la prima edizione di Napolimodadesign, che dal 3 al 25 maggio trasformerà il cuore del quartiere Chiaia in un percorso urbano di esposizioni, installazioni, mostre ed happening. E’ il caso di dire che la città diventa di moda in tutti i sensi attraverso il dialogo tra moda e design. L’iniziativa, ideata e curata da Maurizio Martiniello, gode del patrocinio degli enti e istituzioni napoletani tra cui l’ assessorato alla Cultura del Comune, Unione degli Industriali, Ordine degli Architetti, Fondazione dell’Ordine degli Architetti, Aeroporto Internazionale, Museo pan e Associazione per il Design industriale.

Una vera “sfida nel dare alla città una immagine sempre più nuova che punta al connubio moda&design, partendo dal cuore della zona Chiaia, quartiere di riferimento per lo shopping”, dichiara Maurizio Marinella, alla guida dell’intramontabile marchio e presidente Sezione Sistema Moda dell’Unione Industriali, durante la conferenza stampa moderata da Anna Paola Merone nella sede di Confindustria Napoli.

La kermesse, una piccola Milano del design che parte da Chiaia, vuole essere un’occasione unica per far dialogare artisti di fama nazionale ed internazionale, designer, professionisti impegnati nel campo della moda, brand italiani ed eccellenze campane”, come spiega l’architetto Maurizio Martiniello, art director dell’evento. Circa 100 i brand tra espositori e location che partecipano ispirati dalle “Le Luxury ideas”, tema della prima edizione, ossia il lusso declinato nelle sue varie sfaccettature tra immagini visive e tattili, emozioni e oggetti preziosi, esperienze o relazioni. 

Moda e design, ma anche arte, è Carla Traversio curatrice artistica dell’evento, che sottolineare la novità delle origini napoletane degli artisti rispetto al fuori salone del design milanese, e presenta il progettoofficina_reporter nato dal confronto di 50 giovani fotografi campani con fotografi internazionali, ed il sostegno attraverso un fundraising di opere uniche e seriali offerte da artisti e sponsor.  

Napoli Moda Design inaugura a Palazzo San Teodoro martedì 3 maggio, mentre il percorso urbano si apre con l’esposizione al Pan da mercoledì 11 fino al 16 maggio, con tre importanti progetti di moda e design rigorosamente made in Campania tra cui “Posti d’autore” a cura di Adi Campania guidata da Salvatore Cozzolino, “La casa Conviviale”, l’arte del saper vivere partenopeo curato da Grazia Torre, presidente di Napoli Creativa che interviene al tavolo dei relatori anche in rappresentanza di Gennaro Polichetti della Fondazione Architetti di Napoli in seguito alla parola data al Pio Crispino, presidente ordine degli architetti. Terzo progetto in campo il “Mario Valentino Lab”, laboratorio creativo ideato con il Dipartimento di ingegneria civile, design, edilizia, ambiente della II Università di Napoli e il Laboratorio Fa.re, che presenta la sua Capsule Collection di cinque tagli sartoriali e sperimentazioni di alta pelletteria. 

La creatività come risorsa primaria su cui investire oggi più che mai, viene evidenziata dall’intervento in conferenza di Lorenzo Capobianco, del dipartimento di architettura e disegno industriale. Il percorso continua nelle boutique e negli showroom con degustazioni di vini di eccellenze in gemellaggio con Wine&City ideata nel 2008 da Donatella Bernabò Silorata, rassegna dedicata alle eccellenze del nettare degli dei a “360 gradi”, e che negli stessi giorni coinvolge la città . Napoli Moda Design vuole essere un’ esperienza cognitiva e sensoriale fatta di arte moda design tra contaminazioni e aggregazioni, dove ogni location esporrà installazioni curate nei suoi abbinamenti di stile da Martiniello. Ma non solo Chiaia District, anche l’Aeroporto internazionale di Napoli sarà teatro di esposizioni e l’Accademia della Moda con un appuntamento speciale nel Tunnel Borbonico.

Il sostegno ad iniziative che diano slancio al distretto di Chiaia, viene ribadito da Antonella Esposito, assessore alle Politiche Sociali e Cultura della I Municipalità. Sarà un maggio colmo di arte moda e design nella passeggiata tradizionale dello shopping napoletana, ed occhio al “rosso” filo conduttore della manifestazione e colore di Mirò, poltrona icona della rassegna, dalla forma di un fiore di primavera pronto a sbocciare!