Grande distribuzione, il consorzio Scudo entra nel gruppo VéGé

229

Gruppo VéGé saluta il 2018 con la firma dell’accordo che segna l’ingresso di consorzio Scudo nella compagine delle imprese mandanti del primo Gruppo della GDO nato in Italia. L’intesa perfezionata in questi giorni porta a un ulteriore rafforzamento della posizione di Gruppo VéGé sullo scacchiere della Gdo nazionale e nell’Italia centro-meridionale in particolare. Scudo, infatti, è una realtà consortile che aggrega primarie aziende della Moderna Distribuzione all’ingrosso e al dettaglio operanti in Campania, Lazio, Basilicata, Puglia e Calabria quali Big Food, Franzese Raffaele,TRE P, Le Delizie del Sud e G.S.E.

Comune denominatore delle aziende consorziate, oltre a una solida tradizione commerciale legata al modello dell’imprenditoria familiare, alla logistica di alto profilo e al radicamento territoriale, è la vocazione all’innovazione nelle tecnologie e nei servizi alla clientela combinata ad ambiziosi progetti di espansione delle reti vendita.

Per Gruppo VéGé la collaborazione con il consorzio Scudo, che sarà operativo dal 1° gennaio 2019, è la conclusione di un anno contrassegnato da risultati di rilievo come la nascita della piattaforma comune sud-europea Grupo IFA, leader della Distribuzione in Spagna e Portogallo, e la nuova Aicube, terza centrale d’acquisto in Italia per market share, sorta dall’intesa conGruppo PAM e Carrefour Italia. Inoltre, numerosi sono stati gli ingressi “di peso” che hanno rafforzato l’assetto societario del Gruppo durante tutto il 2018.

Con l’apporto delle reti di vendita delle consorziate Scudo, il Gruppo guidato dal presidente Nicola Mastromartino e dall’A.D. Giorgio Santambrogio si proietta nel 2019 con un network forte di 3.509 punti vendita sul territorio nazionale, pari a una superficie commerciale complessiva di 1.632.643 mq.

in foto Nicola Mastromartino, presidente Gruppo VèGè