Grande successo per Campionati della cucina italiana 2018

96

Roma, 26 feb. (Labitalia) – Migliaia di ‘berrette bianche’ si sono date appuntamento, nei giorni scorsi, alla Fiera di Rimini, al Salone Beer Attraction, dove anche quest’anno, all’interno della sezione speciale Food Attraction, sono stati ospitati i Campionati della Federazione italiana cuochi, in partnership con Ieg (Italian Exhibition Group), con la quale già dallo scorso anno sono stati avviati importanti progetti di sviluppo, e il patrocinio Worldchefs. Un’organizzazione di spessore internazionale, che ha riunito migliaia di cuochi da tutta Italia e alcune delle delegazioni estere, tra cui Belgio, Germania, Romania, mentre oltre 500 chef erano impegnati nelle gare di cucina calda, fredda, pasticceria da ristorazione, cucina artistica, nelle 4 cucine per le competizioni a squadre e nei 6 laboratori per i singoli.

“Il vostro abbraccio è sempre più caloroso – ha detto il presidente nazionale Fic, Rocco Cristiano Pozzulo, durante le premiazioni dell’ultima giornata, che hanno visto decretare i campioni assoluti 2018 – ed è la dimostrazione che questa grande famiglia dei cuochi riesce a condividere nel modo giusto le proprie emozioni. Ci piace mettere sempre al primo posto la figura del cuoco, con le sue peculiarità, la sua cultura culinaria e le sue motivazioni professionali. Grande attenzione riserviamo alle giovani generazioni e lo abbiamo dimostrato ampiamente in questa nuova edizione”.

Se tante sono state le novità, infatti, ampio spazio è stato riservato proprio ai giovani cuochi, che rappresentano il futuro della cucina italiana. Accanto al Trofeo Miglior Allievo Metro, dedicato agli Istituti alberghieri di tutta Italia, vinto quest’anno dal giovane cuoco lombardo Tommaso Bonseri Capitani, premiato sul palco da Vincenzo Donatiello e Rossella Raffi, rispettivamente Horeca Branding & Metro Academy Manager e Metro Academy Coordinator, si è svolta anche la competizione Contest Ragazzi Speciali, con 14 giovani diversamente abili che hanno dato prova di grande capacità ai fornelli e che ha visto trionfare al 1° posto l’Ipseoa ‘Pietro Piazza’ di Palermo; al 2° l’Iis ‘G. Gasparrini’ di Melfi; al 3° l’Iis ‘Nelson Mandela’ di Castelnovo ne Monti (Reggio Emilia).

Lo spessore internazionale dei Campionati non è stato dato solo dalla presenza di Worldchefs, con il direttore continentale per il Sud Europa, Domenico Maggi, e l’Observer Yen Koh, ma anche dal 1° Gran Premio della Cucina Mediterranea, con le squadre di Cipro, Slovenia e Spagna chiamate a realizzare un menù di tre portate con ingredienti mediterranei: pasta, olio evo, pomodoro e agrumi, con i partner Fic Cirio e Barilla, che hanno assegnato un Premio speciale. A consegnarlo sul palco Gennaro Perrotta, per Cirio, e Marcello Zaccaria e Alex Cerri, per Barilla. Ad aggiudicarsi il 1° posto la Slovenia; al 2° Cipro; al 3° la Spagna. Infine, tra le novità, anche il Contest Mistery Box, con scontri diretti dei team sul palco, con ricette in 4 porzioni e prodotti a sorpresa. In esposizione anche gli elaborati del concorso Artistica 2018.

Nelle 4 giornate, presentate dai giornalisti Alex Revelli Sorini e Antonio Iacona, le squadre di cuochi provenienti dalle varie regioni italiane si sono sfidate nel Ristorante Italian Taste: più di 250 menù con ingredienti regionali proposti in degustazione alla giuria internazionale, al pubblico e a una giuria di giornalisti gastronomici che ha decretato ogni giorno la vincitrice del Premio critica gastronomica.

Ed eccoli, dunque, i risultati ufficiali, partendo dai Campioni assoluti della cucina 2018: per la categoria K1 Cucina calda individuale senior, Paolo Rossetti; categoria K1 Cucina calda individuale junior, Marco Tomasi; K2 Pasticceria da ristorazione junior, Davide Cantù; categoria Mistery Box, Salvatore e Gaetano Intelisano; D1 Live artistica opere dal vivo senior, Domenico Savio Pezzella; D2 Artistica opere pronte senior, Luigi Nastro; D3 Artistica opere pronte senior, Raimondo Esposito; D3 Artistica opere pronte junior, Apicius Apicius; Cucina calda a squadre senior, Team Basilicata.

Le giurie hanno lavorato sotto il coordinamento del presidente Gaetano Ragunì e del supervisor Giorgio Nardelli. Il Premio critica gastronomica, durante i 4 giorni, è andato rispettivamente: nella 1a giornata alla squadra Metro; nella 2a, ai Cuochi Trieste; nella 3a, ai Cuochi Piemonte/Cuneo; nella 4a, al Team Basilicata. Classificatisi primi di categoria, ma senza medaglia d’oro, il Team Campania nella categoria Cucina Fredda a Squadre e il Culinary Team Palermo nella combinata a squadre.

“Ancora un grande evento targato Federazione italiana cuochi – ha detto il presidente di Fic Promotion, Seby Sorbello – dove le aziende partner sono protagoniste e sono il veicolo più immediato e genuino per presentare i prodotti di eccellenza made in Italy”.

Nell’Anno nazionale del cibo italiano, i Campionati si sono rivelati ancora una volta una formidabile vetrina delle eccellenze regionali, come confermato dalle autorità presenti all’inaugurazione, tra cui il sottosegretario al Turismo, Dorina Bianchi, e il vicepresidente della Commissione vigilanza Rai, Giorgio Lainati. Il presidente Pozzulo li ha voluti ringraziare personalmente, con tutto lo staff organizzativo Fic e i dirigenti Fic: il segretario generale, Salvatore Bruno, il responsabile eventi, Fabrizio Camer, il presidente nazionale Dse, Roberto Rosati; e con le giurie, guidate da Francesco Gotti, Giuseppe Giuliano, Gianluca Tomasi, Fabio Tacchella, mentre dietro le quinte un grande lavoro di squadra garantiva la buona riuscita dell’evento. “Un ringraziamento anche al partner strategico Italian Exhibition Group col quale si è già al lavoro per progettare la nuova edizione dei Campionati e altre stimolanti iniziative”, ha concluso.