Grassi, Bruno, Moschini e Menniti: ecco i vice di Prezioso, ok dalla Giunta

31

Il rilancio dell’industria manifatturiera e la valorizzazione dei giacimenti culturali sono i principali assi di sviluppo su cui puntare per estendere la base produttiva e occupazionale del territorio. E’ l’obiettivo prioritario Il rilancio dell’industria manifatturiera e la valorizzazione dei giacimenti culturali sono i principali assi di sviluppo su cui puntare per estendere la base produttiva e occupazionale del territorio. E’ l’obiettivo prioritario del programma presentato dal presidente designato dell’Unione Industriali di Napoli, Ambrogio Prezioso, approvato dalla Giunta dell’associazione. “C’e’ bisogno di un’industria d’avanguardia, che crei innovazione, sviluppi valore, raggiunga mercati lontani. Un contributo rilevante alla crescita può essere inoltre assicurato dall’integrazione fra beni culturali, ambientali e turismo”, sostiene Prezioso. La giunta approva la squadra di vertice, proposta dal presidente designato: i quattro vice sono Luca Moschini (Laminazione sottile), Vito Grassi (Graded), Mariano Bruno (Deloitte & Touche spa) e Domenico Menniti (Harmont & Blaine). Al Centro studi va Guido Mulè, direttore del personale di Alenia Aermacchi.