Gravidanza, le ultime novità in un convegno a Villa Bianca

693
In foto Claudio Crescini

Si è svolta presso la Casa di Cura Villa Bianca di Napoli, la tavola rotonda sul moderno approccio alla gravidanza, grazie al quale la donna potrà scegliere come partorire. Si tratta di un vero e proprio Piano del Parto, in cui le future mamme potranno concordare con l’equipe sanitaria della struttura, le caratteristiche del più bel giorno della loro vita. L’evento ha visto la partecipazione di circa 50 donne in dolce attesa, accorse per approfondire il moderno approccio alla gravidanza, che tra qualche mese andranno a concludere. I lavori sono iniziati con i saluti del dottor Beniamino Schiavone, vice presidente del gruppo Nuova Domiziana, che ha affermato “l’importanza di creare intimità durante le fasi del parto, per rendere ancora più emozionante quest’esperienza, senza tralasciare la sicurezza che a Villa Bianca è a livelli altissimi, come testimoniato dalle oltre 1200 nascite avute nel corso dell’anno fino ad oggi”. La relazione del professore Claudio Crescini, direttore dell’unità operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’azienda ospedaliera di Bergamo, tra i massimi esperti in questo settore a livello nazionale, è stata orientata al necessario ricorso alla medicina personalizzata, ovvero la capacità di adattare le linee guida nazionali alla singola paziente e non viceversa, al fine di prevenire gli eventi avversi e garantire la migliore forma di assistenza in termini di sicurezza. Nel corso dei lavori, il dottor Giovanni Festa, responsabile del Progetto Rosa, ha illustrato il parto su misura,“grazie al quale sarà data alla donna la possibilità di scegliere come eseguire il travaglio, come gestire il dolore e in che posizione partorire, avendo sempre un familiare accanto” tutto questo prosegue, “darà la possibilità di alleviare la paura e partorire nel migliore dei modi”. Un ruolo fondamentale nel percorso nascita è affidato al corso pre-parto, presentato dalle Ostetriche Filomena Verde e Anna Servolino; questo si articola in attività teoriche e pratiche multidisciplinari, che comprendono vari temi, tra cui l’alimentazione, la musicoterapia e l’assistenza neonatale. Ad ampliare le informazioni sul nuovo modello messo in piedi alla Clinica Villa Bianca, moderati dal dottor Renato Tartaglione e dal dottor Walter Landolfi, sono intervenuti il dottor Emilio Montemarano, direttore sanitario, che ha relazionato sugli aspetti organizzativi, il dottor Paolo Paganelli, responsabile del servizio di Anestesiologia e Parto-analgesia, il dottor Giuseppe Bianco, responsabile del Nido, e la dottoressa Adriana Fortunato, responsabile del servizio di Procreazione Medicalmente Assistita.

In foto da sinistra Renato Tartaglione, Beniamino Schiavone, Emilio Montemarano