Green Energy Holding, il recupero di polistirolo made in Campania fa scuola in Europa

64

“In questo momento siamo un faro per l’estero, perché abbiamo realizzato in Campania una delle piattaforme ecologiche più moderne d’Europa, ancora oggi portate nel resto del continente come un ottimo esempio di innovazione di sistema”. Lo spiega Angelo Bruscino, direttore generale di Green Energy Holding, azienda del programma internazionale di Borsa Italiana “Elite”, nato per supportare le imprese nella realizzazione dei loro progetti di crescita e nell’accesso ai capitali. Quello descritto da Bruscino, presente al primo Elite Day in corso a Palazzo Mezzanotte, è uno dei pochissimi impianti, in Italia e in Europa, che è riuscito a recuperare il polistirolo, oltre a una vastissima banda di materiali grazie a una tecnologia di riconoscimento ottico. “La nostra holding – prosegue – è un hub che si occupa di Circular Economy, siamo costantemente impegnati nella ricerca di soluzioni per trasformare i rifiuti in nuove risorse, per il recupero di materie prime e seconde che derivano dalla raccolta differenziata e per la depurazione delle acque. Un polo – aggiunge – che riesce a integrare un mix di aziende e che cerca di dare una risposta ai nuovi paradigmi dell’economia verde e dell’economia circolare, per trasformare in opportunità quello che fino a ieri era un problema”.