Green Symposium, nasce il progetto “Eubridge”: ponte tra Sud ed Europa sui Fondi Ue

92

Un progetto di alta formazione per creare una sinergia tra pubblico e privato per promuovere la formazione specialistica delle Pubbliche Amministrazioni e delle aziende private in materia di sviluppo sostenibile per il corretto utilizzo dei fondi strutturali è stato presentato oggi a Napoli, in diretta streaming, durante i lavori della prima giornata del Green Symposium.

L’iniziativa, denominata “Eubridge, un ponte tra il Sud e l’Europa” è curata dal centro di ricerca e-circolar LUPT – Laboratorio Urbanistica Pianificazione Territorio dell’Università Federico II e dal board scientifico del Green Symposium.

“Nell’ultimo settennato, l’Italia ha speso 1 euro di fondi Ue e ne ha restituiti 2 all’Europa. Questo non deve più accadere – ha dichiarato Monica D’Ambrosio, direttore scientifico della rassegna – Fare rete intorno alle esigenze del Paese è l’unica speranza per recepire le direttive e rendere autonome le regioni sotto il profilo della gestione industriale dei rifiuti ed è la sola modalità di gestione possibile se si punta a tutelare l’ambiente e l’economia”.