Gridelli (Ismett): “Puntare sempre più sulla prevenzione”

10

Palermo, 11 lug. (AdnKronos) – “Tutto quello che viene fatto, viene fatto con un obiettivo unico che è quello di garantire i migliori processi di cura e oggi si sta puntando molto sulla prevenzione”. Lo ha detto Bruno Gridelli, Managing Director dell’Upmc Italy di Palermo, a margine della celebrazioni dei venti anni dal primo trapianto all’Ismett. “L’obiettivo è di capire i meccanismi – dice – alla base delle malattie croniche per intercettarli prima che si sviluppino” e “Bisogna puntare sempre di più sulla prevenzione”.

“La maggior parte della popolazione, anche al Sud è favorevole alla donazione di organi – afferma Gridelli – ma c’è un problema organizzativo che richiede una gestione del donatore molto complessa e le rianimazioni spesso sono sovraccariche di lavoro. Poi c’è il problema che per l’allungamento della vita gli individui che hanno emorragia cerebrale sono spesso persone anziane e non è detto che i loro organi possano essere trapiantati”. All’Ismett di Palermo sono stati eseguiti negli ultimi 20 anni oltre 2.200 trapianti.