Grimaldi, con scrubber per pulire gas di scarico delle navi si potranno filtrare le microplastiche nel mare

54
Emanuele Grimaldi

Con gli scrubber utilizzati per pulire i gas di scarico emessi dalle navi si potranno filtrare anche le microplastiche e i metalli pesanti presenti nel mare. “Gli scrubber che abbiamo sulle navi devono combinare zolfo con sodio per creare solfato, quindi prelevano enormi quantità di acqua salata al giorno e ho pensato che si potevano anche filtrare e pulire per togliere ad esempio le microplastiche e i metalli pesanti – spiega Emanuele Grimaldi, amministratore delegato del Gruppo Grimaldi e presidente della Fondazione Grimaldi onlus -. Insieme all’Università di Napoli ho fatto fare esperimenti e ne abbiamo catturate tantissime sulla nave fra Civitavecchia e Barcellona, quindi abbiamo realizzato un progetto e ora per renderlo efficiente e operare lo vendiamo a chi costruisce motori e scrubber”. Il primo contratto di licenza d’uso del brevetto ad aziende di costruzione di motori e impianti di trattamento è alla firma e il ricavato andra’ in beneficenza. “L’idea è nata pensando all’acqua della piscina che si pulisce e si reimmette nella vasca. Se si fa con il mare si da’ un contributo importante all’ambiente e si può fare in modo rilevante perché ci sono migliaia di navi che utilizzano gli scrubber. Poi le microplastiche, nocive per i pesci e per noi, possono essere conferite nei porti e si possono riciclare”.