Groupon: I campani che vanno fuori a cena preferiscono le cucine giapponese e spagnola

35

La cucina italiana, a detta di tutti, è la più buona nel mondo. Spesso gli stranieri vengono in Italia alla ricerca del buon cibo, che sia pasta o pizza.
Ma cosa mangiano gli italiani quando escono a cena? Groupon ha condotto un’analisi interna relativa agli interessi culinari del Bel Paese, analizzando le abitudini in ambito food sulla base dei voucher ristorazione venduti sul sito.
Dalla nascita di Groupon ad oggi sono stati venduti oltre 9 milioni di voucher food, a testimonianza del fatto che gli italiani ed il cibo sono un binomio sempre più stretto e che ai nostri connazionali piace concedersi una cena fuori in compagnia del partner, della famiglia o degli amici, in particolare nei mesi di settembre e ottobre, che sia per raccontarsi come sono andate le vacanze o per sfogarsi dopo i primi malumori sul lavoro.
Guardando alla classifica dei ristoranti più prenotati, i grandi classici si confermano vincenti. La tradizione gastronomica italiana mantiene saldamente il primo posto tra le mani, seguita ovviamente dalla pizza, altro irrinunciabile ever-green. Crescono in popolarità la cucina giapponese, grazie a tutti gli amanti del sushi e della formula all you can eat, e la cucina brasiliana, ricca di sapori e colori. In netta ascesa anche i ristoranti indiani, con i loro piatti dai sapori decisi e la cucina sudamericana, in particolare messicana e argentina. Il grande assente della classifica è il cinese, che invece spopolava fino a qualche anno fa.
La regione con il più alto numero di prenotazioni su Groupon è la Lombardia, seguita dal Lazio e dal Veneto. Appena fuori dal podio Emilia-Romagna e Campania, mentre i fanalini di coda sono Trentino Alto Adige, Basilicata e Calabria.
Ma andando a guardare regione per regione, quali sono gli orientamenti più curiosi? In Piemonte spopola la cucina indiana con le sue spezie aromatiche, in Abruzzo, accanto alla tradizionale cucina di pesce, fanno capolino gli amanti del vegetariano e della cucina venezuelana, mentre in Campania, patria della pizza, non viene affatto disdegnata la paella spagnola ed il giapponese, così come nel Lazio.
In Emilia-Romagna la piadina ha dei nuovi competitor, tra cui in prima linea il pollo al curry tipico della cucina indiana e la feijoada a base di riso e fagioli neri tipico della cucina brasiliana. In Liguria spopolano i gusti spagnoli capitanati dalla paella e nelle Marche la cucina americana con i suoi hamburger in mille salse.
Spostandoci al sud Italia, i pugliesi si dimostrano ancorati alle loro radici culinarie e poco disposti ad aprirsi a nuovi sapori, mentre icalabresi muovono timidi passi verso la cucina messicana.
E sulle isole? In Sardegna la cucina spagnola e la cucina brasiliana si posizionano al primo posto accanto ai piatti di pesce, mentre in Siciliainizia a farsi largo la cucina araba.
Raffinata, gourmet, di tendenza. Etnica, sudamericana, asiatica. L’analisi Groupon rivela dunque che gli italiani si mostrano aperti a sperimentare piatti e sapori internazionali, ma quando si siedono a tavola preferiscono ancora andare sul sicuro e scegliere la cucina italiana ed il suo tipico gusto che sa di tradizione.