Gruppo Magaldi, l’ambasciatore dell’India oggi a Buccino per visitare gli impianti

94

Sarà ricevuto oggi, alle 14.30, presso lo stabilimento di Buccino (Salerno) del Gruppo Magaldi – leader mondiale nella progettazione e produzione di impianti industriali per il trasporto di materiali sfusi ad alta temperatura – l’Ambasciatore dell’India in Italia, Basant K. Gupta, accompagnato dal Presidente del Gruppo Magaldi, Mario Magaldi, alla presenza di rappresentanti del CNR e della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Napoli.Basant K. Gupta Il rappresentante della Repubblica dell’India si soffermerà a visitare e raccogliere informazioni sull’impianto di produzione di energia solare termodinamico STEM (Solare Termodinamico Magaldi), che ha già raccolto diverse manifestazioni di interesse presso partner indiani, così come in più parti del mondo, dall’Australia, al Cile, al Medio Oriente, al Sud Africa. STEM è la nuova tecnologia di solare termodinamico che ricava energia dalla sabbia, sviluppata da un team di ricerca italiano, guidato da Mario Magaldi, con la collaborazione del Dipartimento di Chimica, dei Materiali e della Produzione Industriale dell’Università di Napoli con il Professor Piero Salatino e di tre istituti di ricerca del CNR, l’Istituto di Ricerche sulla combustione di Napoli con il Dottor Riccardo Chirone, l’Istituto Nazionale di Ottica di Firenze e l’Istituto di Scienza e Tecnologia dei Materiali Ceramici di Faenza. L’idea innovativa di STEM è quella di conservare in modo semplice e originale l’energia solare attraverso l’impiego della sabbia e l’utilizzo della tecnologia dei letti fluidizzati, applicata per la prima volta nel settore della generazione solare. STEM adotta la tecnologia “beam down”, che prevede una serie di specchi montati su opportuni telai, che inseguono i raggi solari concentrandoli su un ricevitore, in grado accumulare calore, da poter utilizzare di notte e quando il Sole non c’è, caratterizzando STEM come una vera e proprio batteria solare. In più, questa tecnologia, oltre ad affidabilità, alle alte prestazioni e alla possibilità di lavorare tutti i giorni dell’anno, è ecocompatibile e sicura.Mario Magaldi Dopo una prima fase di sperimentazione, avvenuta presso l’impianto prototipo di Buccino, è in via di completamento il primo impianto di taglia industriale di STEM, da 2 MWt, costruito presso la centrale elettrica Edi Power di San Filippo del Mela (Messina). Già da diversi anni Magaldi collabora con partner indiani per la fornitura dei suoi prodotti di eccellenza; dal MAC – il sistema di estrazione, trasporto e riutilizzo delle ceneri delle caldaie per le centrali elettriche a carbone – all’MRS – il sistema di estrazione delle ceneri delle caldaie delle centrali elettriche a carbone – al FLUIMAC – il sistema di raffreddamento e gestione delle ceneri da caldaie a letto fluido. “Sarà per noi un onore poter ricevere l’Ambasciatore Indiano, a conferma del grande interesse che le nostre tecnologie stanno suscitando presso un’economia in forte espansione come quella dell’India – ha commentato Mario Magaldi -. Si tratta di un ulteriore e significativo riconoscimento del nostro ruolo internazionale, come promotori delle migliori e più all’avanguardia tecnologie italiane nel mondo”.