Gruppo VéGé, eco-compattatori in 20 punti vendita

104

Moderna Spa, impresa socia di Gruppo VéGé di proprietà della famiglia Mastromartino, intraprende con i supermercati etè, la strada della eco-sostenibilità.

A partire dal mese di agosto, sono stati installati eco – compattatori dedicati alla raccolta di plastica e alluminio in 20 punti vendita etè dislocati in Campania e Basilicata. La raccolta tramite questi macchinari, che verranno presto posizionati anche nei punti vendita presenti in Calabria, ha dato risultati molto positivi e interessanti: nei primi sei mesi di attività, da agosto a dicembre 2015, infatti, è passata da un totale di 13.400 conferimenti di materiale pet e alluminio con 1.116 presenze al mese, a 234.530 consegne per 19.688 presenze su rete non completa.
Moderna Spa ha voluto portare anche fuori dai propri punti vendita la sua esperienza sponsorizzando l’eco – compattatore per la raccolta di plastica e alluminio installato all’interno dell’Istituto Nautico Giovanni XXIII di Salerno.
Il progetto prevede che gli incentivi economici (espressi in eco-punti del valore ciascuno di 5 centesimi di euro) che gli utenti possono ottenere depositando nel macchinario bottiglie di plastica e di lattine di alluminio, possano essere sfruttati all’interno di tutti i supermercati etè della Campania. Maggiore sarà la quantità di materiali conferiti all’interno dell’eco-compattatore più elevato sarà il risparmio sulla spesa.

Sono orgoglioso che Moderna Spa sia la prima impresa di Gruppo VéGé ad aver installato gli eco – compattatori nei suoi punti vendita: l’azienda è pioniera tra le altre imprese del Gruppo e questa scelta rappresenta soltanto l’inizio di un processo di eco – sostenibilità al quale ho certezza aderiranno altri soci del Gruppo – commenta Nicola Mastromartino presidente di Gruppo VéGé -. Siamo felici di aver sponsorizzato questa nobile iniziativa presso l’Istituto Nautico Giovanni XXIII che ci permette anche e soprattutto di sensibilizzare e di educare i giovani a un nuovo modello di raccolta dei rifiuti”.