Guerra, il cappellano dell’esercito ucraino: 5 Stelle influenzati dalla Russia, satellite politico di Mosca

40
in foto Giuseppe Conte (Imagoeconomica)

“La Russia utilizza ogni strumento utile e che possiede per allontanare la comunità internazionale dalle ragioni dell’Ucraina. E i 5 Stelle sono stati influenzati dalla Russia. Ho la sensazione che siano un satellite politico di Mosca, che hanno sostenuto attraverso le proprie scelte”. Lo ha detto all’Adnkronos il cappellano dell’esercito ucraino Mykola Medynskyy, sottolineando che “da quando il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ne ha preso le distanze, abbiamo perso ulteriormente ogni supporto da parte del Movimento”. “Prima o poi ci sarà un processo all’Aja – prosegue il cappellano militare – ed essere considerata, dopo la caduta del Governo Draghi, un Paese che sostiene la politica russa, non sarebbe una buona cosa per l’Italia. Ma sono fiducioso che questo non accadrà. Vediamo infatti che all’interno dei ‘partiti satellite russi’ ci sono già delle spaccature. Speriamo vinca il buon senso e non la volontà di alcuni politici che vogliono associarsi alla Russia, che sarà presto processata e che non devono sostenere”. “Draghi era dalla parte dell’Ucraina e contro la Russia – conclude Medynskyy – è un dispiacere che se ne vada. Durante il suo mandato l’Italia ha deciso di non dipendere dal gas russo, passando dal 40 al 25 per cento delle importazioni. Questa decisione, di rendere l’Italia indipendente dall’energia russa, è stato un bene per l’Ucraina e un male per la Russia”.