Ucraina, bombe russe sulla centrale nucleare di Enerhodar: in fiamme il più grande impianto d’Europa

914
in foto carri armati russi in Ucraina

Le truppe russe hanno iniziato a bombardare la più grande centrale nucleare d’Europa in Ucraina. L’impianto si trova a Enerhodar, una città sul fiume Dnepr che rappresenta un quarto della produzione di energia del paese. Un portavoce dell’impianto ha detto che i bombardamenti sono iniziati all’inizio di venerdì. Un funzionario del governo ucraino afferma che è visibile il fumo dell’incendio. Scrive il sindaco della città, Dmitry Orlov, sul suo account Telegram, che l’incendio “è il risultato del continuo bombardamento nemico di edifici della più grande centrale nucleare d’Europa, la centrale nucleare di Zaporija”. La Guardia Nazionale ha confermato l’incendio all’impianto sul suo canale ufficiale Telegram. Il sindaco di Energodar aveva riferito ore prima di pesanti combattimenti nelle vicinanze della centrale nucleare.