Guerra in Ucraina, il Cremlino: Negoziato per la pace? E’ Kiev che non vuole trattare

22
in foto Volodymyr Zelensky

“De facto e de iure” l’Ucrainanon può e non vuole tenere negoziati con la Russia. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, aggiungendo che Mosca continuerà l’operazione militare speciale. “La posizione della parte Ucraina, ripetutamente affermata dal presidente Zelensky, indica che l’Ucraina, sia de facto che de iure, non può e non vuole negoziare. Gli obiettivi della Russia saranno raggiunti proseguendo l’operazione militare speciale”, ha detto Peskov ai giornalisti.