Guerra in Ucraina, il generale Figliuolo coordinerà la missione italiana

1608
in foto il generale Francesco Paolo Figliuolo (Imagoeconomica)

Sarà il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza Covid 19, a coordinare nella missione dei militari italiani a disposizione del contingente Nato dislocato nei Paesi limitrofi all’Ucraina: lo ha spiegato il sottosegretario alla Difesa, Giorgio Mulé in un’intervista a “Il Giornale“. Il generale, dal 26 dicembre 2021, è alla guida del Comando operativo di vertice interforze dello stato maggiore della Difesa. Figliuolo coordinerà la missione italiana passando dalla lotta al Covid al fronte? “Il generale Figliuolo – risponde Mulé sulle pagine del quotidiano – non interverrà sul terreno dove ci saranno i comandanti dei diversi contingenti, il suo ruolo di guida del Comando operativo di vertice interforze è logistico, metterà insieme le truppe”. I militari italiani a disposizione dell’Alleanza atlantica “andranno a rafforzare il contingente Nato per presidiare i paesi limitrofi all’area di crisi che fanno parte del Patto Atlantico. Non possiamo farci trovare impreparati – conclude Mulé – di fronte a un possibile inasprimento della crisi ma in nessun modo i militari italiani sono autorizzati a entrare in Ucraina, servirebbe un’autorizzazione del parlamento”.