Guerra, l’ex cancelliere Schroeder a Mosca da Putin

305
in foto Gerhard Schroeder (Imagoeconomica)

L’ex cancelliere tedesco Gerhard Schroeder – che da anni ricopre incarichi direttivi in grandi imprese russe – è partito per Mosca per incontrare il presidente russo Vladimir Putin, in quello che appare come un nuovo tentativo di mediazione. Lo riporta ‘Politico‘, precisando che prima di raggiungere Mosca Schroeder ha incontrato a Istanbul un membro della delegazione ucraina che partecipa ai negoziati in Bielorussia. Altre fonti citate dal quotidiano Bild assicurano che tali iniziative non sono state concordate con il governo del cancelliere Olaf Scholz, che non ne sarebbe stato neppure informato, come d’altra parte il Partito socialdemocratico di appartenenza di Schroeder. L’ex cancelliere è intervenuto una sola volta pubblicamente sul conflitto, limitandosi a chiedere la fine della guerra prima possibile ma senza arrivare a condannare il presidente russo Vladimir Putin. Un atteggiamento che gli è valso molte critiche, ha spinto alcuni tra i suoi più fedeli collaboratori a dimettersi dagli incarichi che svolgevano al suo fianco e ha portato la Spd a formulare un vero e proprio ultimatum nei suoi confronti, con la minaccia dei due coleader del partito Lars Klingbeil e Saskia Esken di espellerlo nel caso non si decidesse a tagliare i rapporti con la Russia.