Guerra, Russia mette in allerta il deterrente nucleare. Risposta a ministro britannico

133
(foto da Pixabay)

Il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ha spiegato oggi la decisione del presidente Vladimir Putin di mettere in stato d’allerta il deterrente nucleare russo come una riposta alle minacce attribuite alla ministra degli Esteri britannica, Liz Truss, che ieri aveva tra l’altro assicurato sostegno alla partecipazione di “volontari” britannici alla guerra in Ucraina. “Vi sono state dichiarazioni inaccettabili fatte da diversi esponenti occidentali su possibili scontri fra Nato e Russia“, ha detto sarcastico Peskov alla Pa. “Dichiarazioni i cui autori non intendo svelare, sebbene si tratti del ministro degli Esteri britannico”.