Guido Grimaldi eletto presidente dell’Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile

422
In foto Guido Grimaldi, presidente di Alis

Guido Grimaldi, corporate short sea commercial director del Gruppo Grimaldi, è stato eletto presidente dell’Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile. L’assemblea costituente della neo nata Alis si è svolta a Roma in quella che sarà anche la sede dell’associazione, la sala S. Andrea degli Scozzesi in via delle Quattro Fontane 161.

Alis nasce per favorire lo sviluppo di un trasporto intermodale ecosostenibile e per rappresentare e tutelare le imprese aderenti nei rapporti con le istituzioni e le amministrazioni, nonché con le organizzazioni economiche, politiche, sociali e sindacali.

“Alis si pone grandi obiettivi macroeconomici che io sposo in pieno” spiega Grimaldi. Tra questi “l’internazionalizzazione dell’Italia attraverso la maggior competitività dell’intermodale e la continuità territoriale con le grandi Isole. Talune volte le nostre isole sono infatti più importanti di tanti stati e nazioni e quindi bisogna offrire un servizio competitivo per le isole”. Altro grande obiettivo è il “riscatto del Mezzogiorno perché l’Italia non potrà crescere se non cresce il Mezzogiorno”.

Un traguardo possibile, precisa il presidente, con “la sfida del cabotaggio continentale” lungo gli assi tirrenico e adriatico che “riducendo i costi nel trasporto riduce il gap tra il Nord ed il Sud Italia”. Ultimo obiettivo la “riduzione di emissioni di Co2 che le aziende garantiscono all’ambiente mediante l’impiego dell’intermodalità quale soluzione logistica”.

A salutare l’elezione di Grimaldi c’era l’eccellenza dell’autotrasporto italiano, tra cui i rappresentanti delle aziende fondatrici dell’Alis, quaranta in tutto, accolti dal direttore generale, Marcello di Caterina. Durante l’Assemblea è pervenuto il messaggio di augurio della sen. Simona Vicari, sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e i Trasporti.