Honda HR-V e:HEV Full Hybrid, il nuovo SUV coupè

13

Sostenibilità e design. Alla Design Week di Milano arriva in anteprima nazionale l’Honda HR-V e:HEV Full Hybrid, il nuovo SUV coupè della Casa di Tokyo, segnando uno degli ultimi step verso l’elettrificazione di tutti i suoi principali modelli in Europa entro il 2022. Il nuovo Honda HR-V, che sarà introdotto nel mercato italiano a partire da febbraio 2022, è stato presentato durante Our Future, l’evento organizzato da Vanity Fair Italia che ha visto protagonisti maestri e pionieri dell’ecologia in una tre giorni ricca di talk e workshop aperti al pubblico al Frame, l’Experience Store di Condè Nast a Milano. In particolare, oggi è stato il turno del botta e risposta di Mario Tozzi, primo ricercatore CNR e divulgatore scientifico, e Kota Hagiwara, Direttore Creativo del Team Design di Ricerca & Sviluppo Europa di Honda si sono confrontati in un talk sul tema ‘Viaggiare verso un futuro sostenibilè. “La piattaforma di HR-V è stata rinnovata rispetto alla generazione precedente, e questo ha consentito di migliorare notevolmente sia il comfort che le prestazioni di guida – ha spiegato Kota Hagiwara – C’è stata però anche una rapida evoluzione in termini di prestazioni ambientali, rispetto a quelli che sono i tempi tradizionali. In molti progetti automobilistici infatti, le dimensioni di un’auto vengono aumentate rispetto alla precedente, ma se guardiamo alla sostenibilità è importante considerare se questo approccio debba essere applicato su tutte le auto”.
“Dal punto di vista dei materiali usati, dell’energia consumata nel processo di produzione e della dispersione di energia nel corso dell’utilizzo una volta che l’auto è nelle mani dell’utente finale, il fatto che HR-V sia stato in grado di offrire uno stile così attraente senza cambiare la sua impronta rappresenta qualcosa di molto importante che molte persone dovrebbero sapere. Honda è un produttore a cui piace esprimere creatività in ogni fase di sviluppo del prodotto, e i suoi designer e ingegneri sono sempre pronti a metterci il massimo impegno per raggiungere questo ambizioso traguardo”. “Non consideriamo il design e la tecnologia come opposti – ha poi aggiunto – i due elementi sono destinati a completarsi a vicenda. Un buon design nelle automobili non è solo esteticamente piacevole, ma trasmette anche sicurezza e comfort, elementi che lavorano in armonia per arricchire la vita degli utenti finali. Le persone non hanno bisogno di prodotti ma di oggetti che aggiungano qualcosa alla loro vita quotidiana o siano in grado di fornire un’esperienza. Con la tecnologia che si evolve e avanza, si aprono nuove opportunità di design concept”.
Kota Hagiwara ha poi approfondito il ruolo assunto dal digitale nel mondo del design Honda negli ultimi anni: “Il digitale è molto importante per Honda e fa parte del processo di design già da molto tempo. Ci permette di essere più creativi e flessibili nella progettazione del packaging, aggirando quelli che sono i punti difficili dell’ingegneria. Negli ultimi anni, abbiamo incorporato la Virtual Reality per esaminare il comfort dell’abitacolo, l’operatività dell’HMI (Human Machine Interface) e la visibilità dell’auto, con una consapevolezza degli spazi che riflette quella reale. Uno dei concetti più importanti di Honda come produttore è “il rispetto per il settore, la realtà e le cose esistenti”. Stiamo lavorando alla sfida di sviluppare ulteriormente queste idee utilizzando la tecnologia digitale”. Il designer ha poi parlato della strategia futura di Honda: “Oltre all’elettrificazione, promuoveremo attivamente l’uso dell’idrogeno in aggiunta all’elettricità, per espandere ulteriormente l’uso dell’energia rinnovabile. Spingeremo la ricerca sul riciclaggio dei materiali, compreso il riutilizzo e il riciclaggio delle batterie, e affronteremo la sfida di sviluppare prodotti fatti al 100% di materiali sostenibili. Una singola auto ha circa 30.000 componenti e con il progredire dell’elettrificazione, il numero complessivo di parti si ridurrà. La riduzione del numero di parti porterà a una riduzione del tempo e dello sforzo richiesto per lo smaltimento durante il riciclaggio, e stiamo quindi lavorando per creare design attraenti con una struttura di componenti semplice. Attualmente, i veicoli Honda hanno raggiunto un alto tasso di riciclaggio di oltre il 90% del loro peso”.
(ITALPRESS).