Hong Kong, la Dante Alighieri apre il nuovo centro per l’insegnamento della lingua italiana

32

Il comitato di Hong Kong della Società Dante Alighieri ha inaugurato giovedì scorso il suo nuovo centro per l’insegnamento della lingua e della cultura italiana, all’interno del prestigioso Hong Kong Arts Center. Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti, da Roma, il Presidente della Società Dante Alighieri, Prof. Andrea Riccardi; da Pechino, l’Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Popolare Cinese, Luca Ferrari e, in presenza, il Console Generale a Hong Kong, Clemente Contestabile, il quale ha portato ai presenti il saluto del Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Benedetto Della Vedova. La Società Dante Alighieri, operante nella metropoli asiatica dal 1934, entra a far parte del ristretto novero di associazioni accolte nella sede della principale fondazione culturale locale, che da quarant’anni promuove e sostiene la cooperazione tra Hong Kong e il resto del mondo in campo linguistico e delle belle arti. Come sottolineato nel suo messaggio di saluto dal Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Benedetto Della Vedova, “si apre un nuovo capitolo della storia della Società Dante Alighieri a Hong Kong, in concomitanza con l’anniversario dei settecento anni dalla morte del Sommo Poeta”.
Nel congratularsi per l’apertura del nuovo centro l’Ambasciatore Ferrari ha ricordato come “la Dante Alighieri di Hong Kong ha svolto un lavoro eccellente nell’insegnamento dell’italiano a generazioni di hongkonghesi” auspicando che “sulla base di questo successo essa possa sviluppare le proprie attività anche in Cina continentale, dove l’Ambasciata a Pechino e la rete di Consolati Generali e Istituti di Cultura sono pronti a sostenerne l’operato”. Il nuovo centro consente all’ente italiano di insegnare la nostra lingua a migliaia di studenti di Hong Kong e di espandere la propria offerta culturale a beneficio dell’appassionato pubblico locale. Il Presidente del comitato, Bruno Feltracco ha evidenziato che l’ingresso nell’Arts Center rappresenta una pietra miliare nella storia della “Dante” a Hong Kong, che opportunamente cade nel 700° anniversario della morte del Sommo Poeta. L’apertura del nuovo centro nella città dai costi immobiliari più cari al mondo è stata possibile grazie alla collaborazione del Consolato Generale d’Italia a Hong Kong e al generoso sostegno di fondazioni e aziende locali.