Horizon, infoday a Napoli: le opportunità per le Pmi

28

Riflettori accesi a Napoli su Horizon 2020 e sulle opportunità dell’Ue per la ricerca e l’innovazione delle imprese in Campania: si terrà venerdì prossimo, dalle 15 alle 18, nella Sala delle Riflettori accesi a Napoli su Horizon 2020 e sulle opportunità dell’Ue per la ricerca e l’innovazione delle imprese in Campania: si terrà venerdì prossimo, dalle 15 alle 18, nella Sala delle Assemblee del Banco di Napoli (via Toledo, 177) l’infoday organizzato da Enco –Engeneering&Consulting, guidato da Giampiero de la Feld, e l’Associazione Europa 2020, presieduta dall’europarlamentare Andrea Cozzolino. Di che cosa si tratta – Il nuovo programma quadro per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020 rappresenta uno strumento per la crescita e l’occupazione dell’Ue ed è dotato di un budget totale di 79,4 miliardi di euro. Il programma prende il posto sinora occupato dai Programmi Quadro per la ricerca e l’innovazione giunti, sino al 2013, alla settima edizione. Horizon 2020 costituisce un’evoluzione rispetto al passato perché unisce la ricerca all’innovazione, dalla ricerca alla vendita al dettaglio e tutte le forme di innovazione; si focalizza su sfide sociali che attendono la società europea, ad esempio salute, energia pulita e trasporti; sostiene l’accesso semplificato, per tutte le aziende, Università, Istituti di tutti i Paesi europei e non solo; riunisce tre programmi/iniziative distinte (Excellent Science, Societal challenges, Industrial leadership). Il seminario intende illustrare quali opportunità sono offerte dal Programma Horizon e sarà l’occasione per presentare l’Associazione Europa2020. Partecipano, tra gli altri, Maurizio Barracco, presidente Banco di Napoli), rappresentanti di Confindustria (Sabino Basso), e Cna (Giuseppe Oliviero) e Confapi (Emilio Alfano), Andrea Cozzolino, europarlamentare e presidente dell’Associazione Europa2020), Marco Cortopassi – Commissione europea – direttore generale Ricerca&Innovazione in videoconferenza da Bruxelles, Guido Trombetti, assessore alla Ricerca scientifica della Regione Campania), Giampiero de la Feld, Ceo di Enco.