Humanitas e Beatrice Venezi insieme per ricerca malattie di genere

88

MILANO (ITALPRESS) – Un concerto per la ricerca scientifica e per la cura delle patologie femminili. A portarlo avanti due eccellenze: da un lato Alberto Mantovani, direttore scientifico della Clinica Humanitas di Rozzano e immunologo tra i piu’ citati al mondo; dall’altro il Maestro Beatrice Venezi, direttrice d’orchestra di livello internazionale. Un sodalizio tra arte e scienza nato nell’ambito di PINK Union per promuovere la ricerca per la salute delle donne e sensibilizzarle sul tema. “Sia per motivi sociali che biologici – ha spiegato Mantovani – il carico di malattie nel mondo non e’ equamente distribuito tra uomini e donne: queste ultime portano sulle loro spalle fino all’80% di questo carico. Esistono malattie di genere, certo, ma poi ci sono patologie che colpiscono statisticammente piu’ le donne degli uomini, come le malattie autoimmuni. Abbiamo il dovere di affrontare questo problema e credo che sia splendido che scienza e arte lo affrontino insieme”.
Per questo, oltre al concerto, che si terra’ il 19 marzo al Teatro Franco Parenti di Milano con l’Orchestra Milano Classica diretta dal Maestro Venezi, l’istituto Humanitas sostiene la ricerca e la medicina di genere, con progetti di ricerca dedicati proprio sulle malattie autoimmuni, di cui soffrono 5mila pazienti donne, e il tumore al seno. Il ricavato del concerto andra’ a aiutare i progetti di ricerca sulle patologie femminili di Humanitas che, il 7 e l’8 marzo, promuovera’ inoltre in tutte le sue sedi anche numerose attivita’ di prevenzione e sensibilizzazione, con visite specialistiche e consulti.
(ITALPRESS).
mig/pc/red
20-Feb-20 15:00