I grillini fanno ricorso al tar contro De Luca: “Incandidabile”

26

Il Movimento 5 Stelle ha presentato ricorso al Tar della Campania contro l’Ufficio Centrale Regionale presso la Corte d’Appello di Napoli, contestando l’ammissione del candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Il Movimento 5 Stelle ha presentato ricorso al Tar della Campania contro l’Ufficio Centrale Regionale presso la Corte d’Appello di Napoli, contestando l’ammissione del candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Nel ricorso, presentato dalla candidata alla presidenza di M5S, Valeria Ciarambino, e dagli onorevoli salernitani Adinolfi, Cioffi, Giordano, Pisano e Tofalo, si chiede l’annullamento del provvedimento di ammissione della candidatura di De Luca per «il mancato accertamento – si legge nell’istanza – della sussistenza della condizione di sospensione di diritto a ricoprire le cariche pubbliche e della conseguente incandidabilita’ dello stesso». Secondo i 5 Stelle, per effetto della Legge Severino De Luca non avrebbe i requisiti soggettivi politici di elettorato passivo per la candidabilità alla carica di presidente della giunta regionale.