I parcheggiatori abusivi ora rischiano l’arresto. I Verdi: Accolta la nostra proposta

52

Con il nuovo Decreto Sicurezza approvato in Senato aumentano le sanzioni per i parcheggiatori abusivi: in caso di utilizzo di minori o se si è già stati fermati per lo stesso motivo, scatta infatti l’arresto e si rischia fino ad un anno di carcere. “E’ stata di fatto accolta la nostra proposta che abbiamo sostenuto con una petizione che ha raccolto migliaia di firme da parte dei napoletani, ormai stanchi di subire le angherie ed i soprusi dei parcheggiatori abusivi” hanno commentano il consigliere regionale della Campania dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, ed il consigliere comunale di Napoli, Marco Gaudini, che in questi mesi, assieme allo speaker radiofonico della Radiazza, Gianni Simioli, hanno creato la pagina Facebook “Io odio i parcheggiatori abusivi” ed avviato una vera e propria crociata contro questa illegalità dilagante, che, come hanno dimostrato alcune inchieste giudiziarie, molte volte e’ legata alla criminalita’ organizzata. “Se il Decreto diverra’ effettivamente legge, non vi sara’ piu’ una sostanziale impunita’ per i parcheggiatori abusivi, oggi soggetti solo a sanzioni amministrative che nella maggior parte dei casi non hanno mai pagato – hanno aggiunto Borrelli e Gaudini – chiediamo che adesso vengano anche rafforzati gli strumenti per applicare tale norma, a partire da un maggior controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine, spesso sotto organico, e prive di mezzi”. “Chiediamo al Ministro dell’Interno di mettere in condizione le polizie locali e tutte le altre forze dell’ordine di poter realmente applicare tale norma ed estirpare questa piaga che attanaglia Napoli ed altre città d’Italia, colpendo i patrimoni effettivi di tanti delinquenti anche legati alla camorra che si sono arricchiti grazie a questa attivita’ criminale”, hanno concluso Francesco Emilio Borrelli e Marco Gaudini.