Icarus, un rivelatore made in in Italy per dare la caccia ai fantasmi dell’universo

65

Dare la caccia ai fantasmi dell’universo, ossia alle particelle che meno di tutte interagiscono con la materia, i neutrini sterili, è l’obiettivo dell’accordo fra Italia e Stati Uniti. Lo hanno firmato a Washington da Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti e Ambasciata italiana, per conto del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, nel contesto dell’accordo quadro per la Ricerca in fisica dei neutrini del 17 luglio 2015. “La cooperazione scientifica fra Italia e Stati Uniti e’ da lungo tempo un driver principale nel forgiare questa straordinaria relazione fra i due Paesi”, ha detto Stefano Lami, addetto scientifico dell’Ambasciata d’Italia a Washington. L’accordo prevede la realizzazione dello Short Baseline Neutrino (Sbn) e sarà realizzato nel Fermilab di Chicago utilizzando il rivelatore Icarus, nato nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn).