Iccrea, intesa con la Caritas: nel Cilento iniziative a sostegno del microcredito e contro l’usura

27
in foto la sede di Banca 2021

Favorire la nascita di nuove iniziative a livello locale su temi di significativo interesse comune, e allo stesso tempo valorizzare le attività già in corso a livello locale e nazionale, inquadrandole nell’ambito di un accordo di gruppo. Sono gli obiettivi dell’intesa sottoscritta tra il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea e la Caritas Italiana, l’organismo pastorale della Conferenza Episcopale Italiana per la promozione della carità.
A sud di Salerno la finalizzazione dell’importante accordo vede impegnate in prima linea la Banca 2021, la Caritas Diocesana di Teggiano-Policastro e la Fondazione Antiusura Nashak, “che si sono già attivate – si legge in una nota – per avviare azioni sinergiche a supporto del territorio. Una collaborazione al servizio delle comunità presenti nelle rispettive vaste aree di riferimento, guidata dalla consapevolezza comune che, soprattutto in questo particolare momento storico, diventa vitale fornire sostegno ai nuclei famigliari bisognosi, ai giovani e agli anziani, e in generale ai soggetti che vivono situazioni difficili ai confini dell’emarginazione sociale”.
Tra le tante attività in programma, ci sono quelle “propedeutiche ad una maggiore inclusione finanziaria attraverso il microcredito imprenditoriale e sociale, e che quindi si inseriscono in un contesto più generale di lotta all’usura. Si favoriranno iniziative di contrasto alle nuove povertà e di stimolo all’autopromozione sociale. Potranno essere attivati specifici strumenti di mitigazione del rischio di credito, attraverso la costituzione di eventuali Fondi di Garanzia, realizzati con l’utilizzo di risorse proprietarie di Caritas o di dotazioni finanziarie provenienti da specifiche campagne di raccolta fondi. Attenzione sarà dedicata anche all’Educazione Finanziaria, per diffondere una migliore conoscenza del settore economico, ed in particolare per maturare una maggiore consapevolezza sulla necessità dell’uso responsabile del denaro”.
Per la Banca 2021, la Caritas Diocesana di Teggiano-Policastro e la Fondazione Antiusura Nashak, prosegue la nota ” la concretizzazione del protocollo d’intesa firmato tra Gruppo Iccrea e la Caritas Italiana rappresenta anche la naturale prosecuzione di una cooperazione al servizio del territorio già sperimentata e messa in campo precedentemente. Tra i risultati recenti di questa collaborazione c’è “CooperaDAD”, il programma di Credito Sociale diventato operativo nei territori di competenza della Banca 2021 e dedicato ai nuclei familiari in cui sono presenti bambini o ragazzi in età scolare che hanno necessità di un aiuto per acquistare strumenti e materiali per seguire la didattica”.