Ice, 118 imprese del Sud a Napoli per la Borsa dell’Innovazione e dell’alta tecnologia

65

Oggi e domani torna a Napoli, presso il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, la Borsa dell’Innovazione e dell’Alta Tecnologia, organizzata dall’Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, in collaborazione con la Regione Campania. La Biat rientra tra le iniziative del secondo Piano Export Sud (Pes II), un programma di azioni per la promozione dell’internazionalizzazione e dell’innovazione delle imprese a valere sui fondi europei del Pon Imprese e Competitività 2014 – 2020, di cui l’Ice-Agenzia e ente attuatore su incarico del Ministero dello Sviluppo Economico. Rappresenta un modello di iniziativa il cui obiettivo e’ proprio quello di valorizzare il potenziale tecnologico e innovativo esistente nelle Regioni del Mezzogiorno – spesso non evidenziato come eccellenza rispetto alle produzioni più tradizionali – e di trasformarlo in prodotti da collocare sui mercati esteri. Sono 148 i progetti innovativi delle 118 imprese italiane provenienti dalle Regioni del Mezzogiorno (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Molise, Sardegna, Abruzzo e Basilicata) e appartenenti ai aerospazio, biotecnologie, energie rinnovabili, ambiente, nuovi materiali, ICT e tecnologie per le smart communities, che verranno presentati, in questi due giorni, ai 97 operatori esteri (grandi imprese, centri di ricerca interessati al trasferimento tecnologico, venture capitalist, business angel) selezionati dalla rete di uffici all’estero dell’Agenzia Ice, per un totale di oltre 1.350 incontri B2B.