Ice, ecco l’Export tutor: via al nuovo progetto a sostegno dell’espansione internazionale delle Pmi

25
in foto Carlo Maria Ferro, presidente dell'Ice

L’Agenzia Ice lancia Export Tutor, il nuovo progetto di assistenza per sostenere le imprese “che necessitano – si legge in una nota – di un percorso di internazionalizzazione più strutturato”. “Ogni azienda partecipante – prosegue il comunicato -sarà affiancata, per dodici mesi, da un funzionario dell’Agenzia che la accompagnerà nel percorso di avvicinamento ai mercati esteri con il sostegno dei 78 uffici ICE nel mondo. Nel dettaglio, questa figura si occuperà di informare le aziende circa gli strumenti messi a disposizione dall’ICE e dagli altri attori del Sistema Paese per favorire l’internazionalizzazione; di informare le aziende di tutte le iniziative e servizi Ice di potenziale interesse specifico; di offrire alle aziende informazioni settoriali e di mercato in base alle esigenze espresse dalle aziende circa mercati e settori; e di fornire indicazioni utili per lo sviluppo della strategia aziendale”.
“Export Tutor è la 16 ma nuova iniziativa che Ice offre alle imprese nell’ambito del patto per l’export – ricorda il presidente dell’Agenzia Carlo Ferro -. Si aggiunge alle altre novità introdotte in questi due anni per raggiungere un maggior numero di imprese con i servizi dell’ICE e le agevolazioni all’internazionalizzazione offerte dal sistema Paese: la gratuità dei servizi e degli spazi in fiere estere, i desk regionali, lo sportello unico export.gov.it. Vogliamo raggiungere più imprese nei loro atelier, laboratori e officine. Ci rivolgiamo alle piccole imprese, artigiani e produttori che ancora non esportano o si limitano a farlo su pochi mercati. Perseguiamo un’organizzazione di servizi “easy to do with” con l’obiettivo di aumentare il numero delle imprese esportatrici sistematiche”.