Ici, sequestro da mezzo milione di euro

20

Un sequestro di beni e risorse finanziarie del valore complessivo di 500mila euro è stato effettuato dalla Guardia di Finanza a carico della società di fabbricazione dei prodotti chimici “Ici International Chemical Industry”, con sede a Cellole nel Casertano. L’accusa contestata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, che ha indagato l’amministratore delegato della società, Bruno Rotondi di Roma, è l’omesso versamento dell’Iva per 509mila euro nell’anno 2010. In particolare sono stati sequestrati su ordine del Gip del Tribunale di Santa Maria tre conti correnti e una polizza fideiussoria.