Ict: Osservatorio PoliMi, assegnati Hr Innovation Awards

72

Milano, 16 mag. (Labitalia) – Assegnati gli Hr Innovation Award 2018 alle organizzazioni che si sono distinte per la capacità di utilizzare le tecnologie digitali come leva di innovazione e miglioramento dei principali processi di gestione e sviluppo delle risorse umane. L’occasione è stata il convegno ‘People 4.0: anticipare il futuro per non rincorrerlo’, che si è svolto oggi a Milano, per presentare la ricerca dell’Osservatorio Hr Innovation Practice della School of Management del Politecnico di Milano.

Banca Monte dei Paschi di Siena è il caso vincitore nella categoria ‘Talent Management’, per l’avvio di un percorso di digitalizzazione dei processi Hr basato sull’introduzione di una piattaforma che consente di gestire in maniera integrata i diversi processi di Talent & Performance Management e di accedere in real time alle informazioni del personale, supportando la presa di decisioni e consentendo di migliorare, oltre all’efficienza, anche l’efficacia dei processi stessi.

Coop Alleanza 3.0 è il caso vincitore nella categoria ‘Capability Assessment’, per un progetto di mappatura delle competenze del personale. Il nuovo modello di verifica delle competenze, avviato nel 2017, è stato pensato per valutare le competenze gestionali e tecniche, le conoscenze distintive e le motivazioni delle persone attraverso l’utilizzo di una piattaforma web-based, ‘MeToo!’. Il percorso dura due ore e prevede otto tappe consecutive, ciascuna delle quali richiede al dipendente di svolgere attività diverse al fine di valutare competenze specifiche. Tale mappatura delle competenze sarà utilizzata anche per definire i percorsi di sviluppo e di carriera delle persone.

Enel è il caso vincitore nella categoria ‘People Experience’ per il progetto ‘People Digital Transformation’, avviato nel settembre 2017, che punta a ripensare l’esperienza del dipendente nelle diverse fasi del ‘viaggio’ all’interno dell’azienda (employee journey) dal momento in cui il bisogno viene percepito fino alla sua soddisfazione. Nella prima fase è stata condotta un’analisi e un sondaggio interni sui servizi e processi da migliorare.

Nella seconda fase sono stati definiti 13 tipologie di ‘employee journey’ che fanno riferimento alla soddisfazione dei dipendenti, alle opportunità di crescita professionale, allo sviluppo delle competenze e ai servizi offerti al personale. Il progetto ha consentito l’aumento della soddisfazione del dipendente, la semplificazione dei processi Hr e la definizione di metriche sugli analytics a supporto del processo decisionale.

Sanofi è il caso vincitore nella categoria ‘Hr Process Transformation’ per il progetto basato sull’implementazione di una piattaforma per la gestione di tutti i processi Hr, accessibile da qualsiasi tipo di dispositivo e fruibile dal personale di sede, degli stabilimenti produttivi e della rete di vendita. L’introduzione della piattaforma ha reso più efficienti i processi di gestione delle risorse umane a livello, consentendo di velocizzare, tracciare e gestire online i processi recruiting e selezione. La piattaforma facilita anche lo sviluppo di carriera: i dipendenti hanno la possibilità di indicare e definire all’interno del proprio profilo i loro interessi e le aspirazioni professionali.

Sky Italia è il caso vincitore nella categoria ‘Digital Learning’ per il progetto ‘Open Learning – Hi! Programme’, che ha l’obiettivo di responsabilizzare la persona rispetto al proprio sviluppo professionale e alla propria occupabilità, con piani formativi in parte obbligatori e in parte scelti dai dipendenti, accessibili da qualsiasi device, che comprendono moduli esperienziali (70%), coaching e mentoring (20%) e formazione tradizionale (10%). La formazione in aula è integrata dai mezzi digitali: le lezioni vengono registrate e caricate sulla piattaforma e i dipendenti possono proporre dei temi o partecipare a forum di discussione moderati dai docenti.

Unilever è il caso vincitore nella categoria ‘Talent Acquisition’ per un progetto di Digital recruiting che usa tecniche di Artificial Intelligence e di gamification per rendere il processo di recruiting più rapido, efficiente, accessibile senza limiti di tempo e spazio, e perfino formativo per il candidato, che attraverso i giochi ottiene un feedback sulle proprie competenze tecniche e soft skill. Il progetto si conclude con il discovery center: una giornata dove i candidati sperimentano il lavoro in azienda attraverso prove individuali e lavori in team. Il progetto ha migliorato la candidate experience, andando incontro alle nuove esigenze e aspettative dei candidati, e il processo aumentando la quantità delle candidature e la loro coerenza con i profili ricercati.

Wind Tre è il caso vincitore nella categoria ‘Performance Development’ per un nuovo modello di gestione delle performance, chiamato ‘New Performance Development’, che si concentra sullo sviluppo delle persone all’interno dell’organizzazione più che sulla valutazione. Attraverso un sistema di feedback continui sulle attività svolte, il progetto consente di potenziare e riconoscere i risultati individuali, promuovere il dialogo a tutti i livelli ed elaborare piani di sviluppo individuale personalizzati.