“Ignorati avvisi pericolosità Abedi”, intelligence Gb apre inchiesta interna

38

Londra, 29 mag. (AdnKronos) – L’intelligence britannica ha avviato due inchieste interne per stabilire come sia stato possibile che siano stati ignorati diversi avvisi, per l’esattezza tre, che erano arrivati alle autorità britanniche riguardo alla pericolosità di Salman Abedi, il kamikaze di Manchester.

Secondo quanto rivelano oggi i media britannici, tra i quali il Guardian, la prima inchiesta è condotta già dalla scorsa settimana dall’agenzia per i servizi segreti interna, MI5, con l’obiettivo di individuare velocemente qualsiasi errore evidente. Mentre la seconda è tesa a scavare più in profondità.

La notizia arriva dopo che il ministro dell’Interno, Amber Rudd, si è rifiutata di rispondere a domande riguardo alla possibilità che le forze di sicurezza britanniche abbiano mancato di seguire denunce arrivate dal pubblico che potevano indicare che il 22enne stava preparando un attacco terroristico.