Il 60% degli italiani scontenti per la crisi di governo

18

ROMA (ITALPRESS) – Nei giorni scorsi, la crisi della politica italiana ha portato l’esperienza del Governo Draghi definitivamente al capolinea, con il conseguente ritorno alle urne prima della scadenza naturale della legislatura. Una situazione che, nel complesso, lascia scontenti oltre il 60% degli italiani. Gli unici ad essere particolarmente felici di come si sia evoluta la vicenda e, quindi, della fine di questo Governo, risultano essere gli elettori di Fratelli d’Italia – da sempre all’opposizione – e quelli del Movimento 5 Stelle – che per primi hanno scatenato la crisi. Nel complesso, gli italiani attribuiscono le maggiori colpe della caduta del Governo Draghi prima di tutto a Giuseppe Conte e poi ai leader di Lega e Forza Italia che hanno deciso, di fatto, di non appoggiare più le scelte di Governo. In definitiva, tutte queste vicende politiche che hanno interessato il nostro Paese nelle ultime settimane, non passano assolutamente in secondo piano e, infatti, circa 2 italiani su 3 ne terranno conto al momento della propria scelta nella cabina elettorale.

Dati Euromedia Research – Realizzato il 22/07/2022 con metodologia mista CATI/CAWI su un campione di 1.000 casi rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne.

-foto Euromedia Research –
(ITALPRESS).