Il caldo non dà tregua all’Europa: in Italia picchi di 42 gradi

19

Il caldo che sta di nuovo colpendo l’Italia, e buona parte dell’Europa, fa già registrare punte di 36 gradi nel week end, 6/7°C oltre la media del periodo, ma da lunedì è in arrivo una grande ondata di Caldo che porterà picchi di 40/42°C in Pianura Padana, Toscana, Umbria e Lazio. Il settore adriatico ed il sud vivranno invece una fase calda ma non eccezionale. Sono le previsioni di Mattia Gussoni, meteorologo del sito www.iLMeteo.it. “Se l’Italia soffrirà la prossima settimana, Portogallo e Spagna con 47°C registrati e Parigi e Londra con 40°C previsti non stanno certamente meglio – sottolinea l’esperto – in particolare in Inghilterra è allerta massima, colore rosso, per il Caldo africano. Il record attuale londinese è 37.8°C, scritto nel luglio di 2 anni fa”. Per Giussoni, nel nostro Paese, “con lo zero termico intorno ai 4800 metri, i nostri ghiacciai soffriranno ancora di più e le temperature africane interesseranno anche il re delle montagne europee: il Monte Bianco a 4809 metri vedrà salire le temperature fino al picco atteso mercoledì 20 Luglio”. “Tra le città più colpite, da lunedì 18 luglio, molte della Lombardia e dell’Emilia: tra queste Reggio Emilia, Mantova, Lodi e Cremona, ma intorno ai 40°C ci saranno anche Verona, Torino e Milano – aggiunge Giussoni – Proprio a Milano è a rischio il record assoluto di Caldo che resiste dall’11 Agosto 2003 con +39.3°C, registrato dalla stazione Brera nello storico istituto che misura i dati dal 1763; oltre i 38.1°C del 7 Luglio 1957”.