Il cantiere è sotto sequestro. L’azienda licenzia 55 persone

51

La Procura indaga, l’impresa licenzia. E’ quanto sta accadendo a Salerno in queste ore con la Tecnis, impresa di costruzioni impegnata presso il cantiere della Porta Ovest, un’opera che deve collegare l’uscita autostradale di Salerno Centro con il porto. La Tecnis sta facendo recapitare a 46 operai e 9 impiegati le lettere di licenziamento motivando questa decisione con l’impossibilità di proseguire il lavoro a causa del sequestro disposto dalla Procura della Repubblica. La Tecnis, però, nella comunicazione si assume l’impegno di rimettere il personale al lavoro appena il cantiere sarà sbloccato. I destinatari delle missive di licenziamento sono tutti assunti con contratto a tempo indeterminato. Il cantiere della Porta Ovest è sotto sequestro in seguito all’inchiesta aperta per il crollo avvenuto nella notte fra il 3 e il 4 dicembre 2014 in una delle gallerie.