Il Cavaliere alla finestra

14

Roma, 9 mag. (AdnKronos) – Silvio Berlusconi tiene il punto sul ‘no’ all’appoggio esterno di Fi a un governo politico M5S-Lega e preferisce tenersi le mani libere. Il Cav, che resta ad Arcore con i suoi più stretti collaboratori, raccontano fonti azzurre, sta alla finestra e attende che il capo dello Stato, Sergio Mattarella, conferisca l’incarico a un premier ‘terzo’ per la formazione di un ‘esecutivo neutrale e di garanzia’ e che si presenti in Parlamento per ottenere la fiducia. Solo allora, l’ex premier, che non ha nessuna intenzione di rompere il centrodestra e di fare ‘passi di lato’, vedrà quali saranno gli sviluppi della situazione politica e valuterà il da farsi.

Alle 14, il gruppo alla Camera di Fi si riunirà a Montecitorio, sotto la presidenza di Maria Stella Gelmini, per fare il punto della situazione: questa sarà l’occasione per serrare i ranghi e indicare la linea definita a Villa San Martino.