Il cinema di Venezia a Napoli grazie all’Institut Francais

54
In foto Laurent Burin des Roziers

L’attivismo dell’Institut Français Grenoble si conferma: il cinema di Venezia giunge a Napoli con i suoi protagonisti in modalità streaming : dal Corriere di Napoli la notizia : Dal 15 al 20 dicembre 2020, l’Institut Français Grenoble diventa ancor più internazionale. L’istituto francese di Napoli, diretto Console Generale Laurent Burin des Roziers, ospiterà la X edizione di “Venezia a Napoli. Il cinema esteso”. La direttrice Antonella Di Nocera che porta a Napoli una selezione di opere e anteprime dalla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Un incontro tra la Laguna e il Mare di Napoli. Purtroppo virtuale, con i protagonisti che interverranno via streaming. Già perché i film e gli incontri avverranno su MYmovies al costo di 9,90€, ma non è escluso un ritrovo in sede se la situazione pandemica lo permetterà. Più di 30 opere mostrate sul nuovo sito rinnovato proprio in occasione del decennale della Mostra. La manifestazione è a cura di Parallelo 41 Produzioni con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e Regione Campania in collaborazione con 77. Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia e Institut Français Napoli. Sono tanti i film in programma: tra i più attesi c’è l’iraniano Khorshid di Majid Majidi sul tema dello sfruttamento minorile. Dalla Russia arriva Dear Comrades! di Andrei Konchalovsky, oltre ai film di Bosnia Erzegovina e Azerbaijan Quo Vadis, Aida? di Jasmila Žbanić e In Between Dying. Dall’Italia invece, oltre ai 6 cortometraggi, c’è Miss Marx, Susanna Nicchiarelli, sulla vita della figlia più piccola di Karl Marx, Eleonor.Infine, tra quelli Fuori Concorso, spicca I’m Greta mentre dalla Settimana Internazionale della Critica, The Rossellinis di Alessandro Rossellini, primo nipote del grande regista che con ironia affronta la saga della famiglia.