Il Consolato italiano di Los Angeles celebra Lina Wertmuller e il cinema italiano

199
In foto il console Silvia Chiave con Paolo Rossi

Lina Wertmüller ha vissuto nel 2019 le celebrazioni organizzate in collaborazione con la
Sardegna Film Commission a Los Angeles dalla Genoma Films del produttore Paolo Rossi Pisu per il suo Honorary Award. Il restauro di Pasqualino Settebellezze, a cura della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia, presentato con grande successo al Festival di Cannes, ha portato con sé questo tributo da parte dell’Academy of Motion Picture. Per quasi una settimana l’Italia sarà protagonista a Hollywood (dove la Camera di Commercio della città le assegnerà anche la stella sulla Walk of Fame), grazie ad una serie di importanti manifestazioni ideate da Genoma Films in accordo con la Cineteca Nazionale presente rappresentata dal direttore generale Marcello Foti, e in collaborazione con la Fondazione Sardegna Film Commission. Le celebrazioni iniziato alla fine di Ottobre con un evento speciale in onore di Lina presentato dalla Console Generale d’Italia a Los Angeles Silvia Chiave e dalla direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura Valeria Rumori, nell’ambito del quale verrà consegnato alla regista l’IIC Los Angeles Creativity Award, riconoscimento all’eccellenza italiana nel mondo in ogni settore creativo. Durante la serata venne proiettato il docufilm ”Dietro gli occhiali bianchi ” alla presenza del regista Valerio Ruiz. Venerdì 25 si tenne l’attesa proiezione di “Pasqualino Settebellezze ” e, a seguire, venne proiettato “ Travolti da un insolito destino”, nell’ambito di una retrospettiva dell’ American Cinematheque, presso lo storico Aero Theatre di Santa Monica. Nello stesso giorno, inoltre, si tenne la Oral History Interview, a cura dell’Academy. Un’approfondita intervista, condotta dalla docente di UCLA, Lucia Re, in cui la regista ha ripercorso la sua carriera, che andrà a far parte del prestigioso Academy Film Archive. Tra gli eventi più attesi c’è stato “Hollywood per Lina”, il pranzo privato organizzato a casa di Martha De Laurentiis. L’appuntamento è stato targato Sardegna e per festeggiare la grande regista italiana erano attesi : Anjelica Huston, Danny Huston, Sharon Stone, Geena Davis, Wes Studi, Quentin Tarantino, Billy Bob Thornton, Joe Mantegna, Jo Champa, Alessandro Del Piero, Richard Dreyfuss, Harrison Ford, Morgan Freeman, Matthew Modine, Patricia Riggen, Paolo Sorrentino e tanti altri. Un omaggio della Hollywood che conta a una regista, prima donna in assoluto ad avere avuto una nomination, nel 1977, come miglior regista proprio per Pasqualino Settebellezze. A preparare pizze stellari Luciano Carciotto vincitore a Las Vegas del titolo “miglior pizzaiolo del mondo”. Domenica 27 ottobre venne il giorno tanto atteso in cui Lina Wertmüller ricevette l’Oscar alla carriera presso il Ray Dolby Ballroom all’Hollywood and Highland complex. A ritirare insieme a lei l’Honorary Oscar anche David Lynch, Geena Davis e Wes Studi. A seguire si è tenuto il party esclusivo e riservato organizzato dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Le celebrazioni per la cineasta sono proseguite il 28 e il 29 ottobre con due appuntamenti industry. Il 28, nell’ambito del progetto True Italian Taste, la Italy-America Chamber of Commerce West e Alessandro del Piero con N. 10, il suo ristorante di alta cucina Italiana, in collaborazione con Genoma Films hanno dato vita ad una serata esperienziale. Per il 29 ottobre il convegno “Italia da girare”, promosso da American Cinematheque e Genoma Films, con la collaborazione di diverse istituzioni italiane coinvolte nei festeggiamenti, inclusa IFC Italian Film Commission con rappresentanti di Sardegna Film Commission, Roma-Lazio Film Commission ed Emilia Romagna Film Commission, ha concluso i festeggiamenti.