Il console Cossu presidente dell’Associazione Tributaristi Italiani

155
In foto Francesco Cossu

L’Anti, (Associazione Italiana Tributaristi Italiani), ha eletto il nuovo Consiglio Direttivo per la Sezione Campania. Alla guida il presidente Francesco Cossu , già Console Generale dello Zambia e Direttore del periodico Essere Giovani del neonato Centro Studi Samuel Ullman , e il vicepresidente Pietro Fragomeni; con il segretario Alessandro Lazzarini, il tesoriere Mimmo Napoletano, il consigliere Bruno Miele e il revisore Angelo Ambrosio. L’associazione, presente in tutto il territorio italiano, e costituita sotto gli auspici dell’economista e politico, Ezio Vanoni nel lontano 1949,  riunisce gli studiosi più autorevoli della materia tributaria ed è in prima linea per affiancare le istituzioni ed i cittadini allo scopo di ottenere  un Fisco più equo ed una Giustizia Tributaria più efficiente. Costituita nel 1949 sotto gli auspici di Ezio Vanoni, Ministro delle Finanze dell’epoca, ha per sue finalità istitutive la promozione di studi e ricerche nel campo del diritto tributario con particolare riguardo a quelli attinenti alla razionalizzazione e perfezionamento del sistema tributario; la cooperazione con l’Amministrazione Finanziaria e con tutte le altre istituzioni pubbliche per la migliore interpretazione ed applicazione delle norme tributarie; la divulgazione con ogni mezzo della conoscenza della normativa tributaria; la tutela legittima e qualificata dei contribuenti. L’ANTI è esclusivamente un’associazione dei più qualificati docenti universitari, di studiosi della materia e di professionisti alla quale si accede per questi ultimi su invito previa acquisizione di un titolo di studio universitario o di scuola superiore a condizione di essere iscritti da almeno un quinquennio in un Albo professionale, conformemente a quanto oggi previsto in sede comunitaria per l’esercizio della professione. Non ha vocazioni né corporative né sindacali.