Il console Gambardella in missione umanitaria

220

Nel quadro della cooperazione multi-bilaterale tra Italia e Bénin, il Console del Bénin a Napoli, Dr. Giuseppe Gambardella è partito per la missione umanitaria nel mese di novembre e di dicembre con una delegazione italiana formata da: Roberto Laringe, Rebecca Gambardella; Domenico Parisi; Giorgina Sicardi;. Marco Caianello; Enrico Di Spirito; Luigi Cappiello, Filomena Illiano. Il primo giorno di missione ha avuto luogo la cerimonio di presentazione dell’accordo d’intesa tra le Università degli Studi di Abomey Calavi e “Federico II” di Napoli, promosso dalla Prof.ssa Bianca Gasparrini dell’Università di Napoli di supporto con il Consolato del Bénin a Napoli. Il Protocollo d’intesa prevede lo svolgimento ed il potenziamento del Progetto “Erasmus +”, con lo scopo di creare un ponte collaborativo di ricerca tra le due realtà accademiche ed offrire a studenti di ogni età la possibilità di sviluppare e condividere conoscenze e competenze. Nei giorni successivi, la delegazione, accompagnata dal Console Gambardella si è recata nelle zone settentrionali del Paese per ispezionare il corretto funzionamento di pozzi di acqua potabile ed il mantenimento conforme delle strutture scolastiche , precedentemente realizzati. Il 30 novembre presso il villaggio di Perma in Repubblica del Bénin è stato inaugurato l’ edificio scolastico intitolato “Antonio Laringe”, alla presenza del Dr. Roberto Laringe, benefattore dell’opera filantropica. Le autorità beninesi presenti alla manifestazione sono stati il Prefetto dell’Atacora, Sig.ra Lydie Déré Chabi Nah; Il Vicesindaco di Natitingou, Signora Marguerite Gnotodera. I lavori di costruzione del plesso scolastico sono iniziati nel mese di settembre, a seguito della cerimonia della posa della prima pietra da parte del Console Gambardella e dopo soli 3 mesi, gli studenti ora possono usufruire dell’edificio per continuare il loro percorso formativo di studi. Il giorno seguente, la delegazione ha posto la prima pietra per la costruzione della scuola a Petenga. I fondi per l’edificio scolastico sono stati stanziati dalla Regione Campania, dall’Associazione “Un Sogno per il Bénin” , dalla Fondazione “Paolo Vive”. La missione è proseguita con incontri istituzionali da parte del Console Gambardella con autorità diplomatiche e ministeriali. Giorno 4 dicembre, ha avuto luogo la cerimonia di inaugurazione della Maternità di Gadomé, il terzo Centro Salute ristrutturato sotto la supervisione del Consolato del Bénin a Napoli, grazie alla cooperazione solidale e sinergica delle Associazioni che fortemente hanno voluto realizzare questo progetto filantropico: le Associazioni “Un Sogno per il Bénin” del Presidente Giuseppe Paladino; l’Inner Wheel Club di Battipaglia, della Presidente Letizia Robello; “Sorridi Konou Konou Africa” presieduta dal Prof. Enrico di Salvo; la Comunità parrocchiale del Santuario di Sant’Anna di Sorrento, nelle persone dei Rev.mi padri, Mons. Vincenzo Meglio e Mons. Vincenzo Scognamiglio; la Fondazione “PaoloVive”, nella persona del Dr. Vincenzo Cangiano; l’Associazione “MedicHelpAd’Orsi” delle Dr. Mena e Marilina d’Orsi; l’Associazione “Ad Astra”, rappresentata dalla Dr. Marinella Modica; l’Associazione “Commedianti di Monte di Procida”, rappresentata dalla Dr. Marilena Parascandolo; il Corpo della Polizia Municipale di Bacoli rappresentato magistralmente dalla Comandante Marialba Leone ed il Vice-Comandante Antonio Rimauro. La Maternità è stata inoltre adibita di tutto il materiale parafarmaceutico e sanitario, attraverso la donazione copiosa de: il Direttore Amministrativo della Clinica Villa Ortensia di Capua, Dott.re Marco Caianello in partnership con Villa Cinzia, Clinica Villalba, Centro Medico Polidiagnostica di Napoli; l’Azienda “Guacci s.p.a. – Distribuzione Farmaceutica”, nella persona del Presidente Luigi Guacci e del Direttore Tecnico Dott. Crescenzo Cinquegrana; L’Azienda “Raimo srl”, nella persona del Dott. Giulio Raimo; la “Lombardi Maria s.a.s.”, del Dott. Domenico Giliberti; “Firenze Ricami” di Bacoli, del Sig. Antonio Illiano, “Intimo Mania” di Grumo Nevano di Giuseppina Arciprete e Ph Shop dell’Amministratore , Dr. Giulio Gargiulo. Il tutto reso possibile grazie all’azione logistica della Guardia di Finanza di Nisida, della Compagnia di Navigazione Grimaldi e dell’Agenzia Marittima Autuori. Il 5 dicembre, la missione umanitarie è ufficialmente terminata. La solidarietà : una parola straordinaria che riassume un fenomeno di fede. Abbraccia la fiducia, definisce la responsabilità e si basa su mete, la passione della convinzione, una dedizione al bene comune e una percezione delle cose a venire.