Il Dih Campania diventa società consortile. Nicolais: Innovazione, sarà più facile assistere le Pmi campane

171
in foto Luigi Nicolais

“Oggi è davvero una giornata importante”: così Luigi Nicolais, presidente del Digital Innovation Hub della Campania, saluta il passaggio della Dih alla forma di società consortile a responsabilità limitata. “Eravamo partiti – ricorda Nicolais – con un’associazione per tenere conto di una legge dello Stato che istituiva i Dih per le singole Regioni. Abbiamo lavorato, in questi anni, in maniera molto coesa e determinata e questo ha reso possibile la trasformazione. Una scelta operativa e necessaria anche perché inclusi nella short list dei DIH europei, per questo bando europeo molto importante era opportuno cambiare. Abbiamo, allora, ritenuto di avere una forma societaria tale da poter gestire in maniera più semplice e formalmente più corretta questa opportunità”. “Un grande passaggio quello costruito perché viviamo un periodo in cui la trasformazione digitale, il passaggio all’analogico al digitale, dal materiale all’immateriale, rappresenta un momento strategico per il Paese”. Il Governo stesso, aggiunge Nicolais, sta investendo tantissimo per cui noi, come società consortile a responsabilità limitata, possiamo, anche con l’aiuto di tutti i soci, rispondere ai diversi bandi per accelerare questo processo di trasformazione nella nostra regione, a servizio delle imprese. “Abbiamo, e sono molto soddisfatto – afferma Ncolais -, tutte le Unioni industriali della Regione e le aziende leader che lavorano in Campania”.