Il ministro Boccia avverte de Magistris: Chiusure anticipate, rispetti l’ordinanza di De Luca

780
in foto Francesco Boccia

“In questa nuova fase abbiamo dato autonomia e responsabilità ai territori dentro linee guida molto chiare. Nella fase precedente le Regioni potevano ‘stringere’ rispetto alle linee governative, ora abbiamo capovolto quella impostazione e per fare tornare a vivere il Paese, i territori possono chiudere ma anche aprire. Ma ci vuole collaborazione. Altrimenti si rischia il caos”. Lo afferma n’intervista a La Stampa, il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia interrogato sullo scontro tra il sindaco di NapoliDe Magistris ed il presidente della Campania De Luca. E precisa: “Il governo continuerà a monitorare e, se dovesse servire, potremmo decidere di intervenire. Perché noi abbiamo dato a loro la facoltà di organizzare la ripartenza, ma non abbiamo detto: dovete aprire, ma semmai potete aprire” e “se il Presidente della Regione De Luca ha predisposto un’ordinanza restrittiva, quella ordinanza va rispettata, su questo non si discute”.